Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Gentiloni, contro terrorismo anti-cristiano “inevitabile risvolto militare”

MILANO – Contro il terrorismo che minaccia i cristiani  “è inevitabile il risvolto militare”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni in una intervista al Corriere della Sera: “Qualcuno potrà scandalizzarsi, ma questi gruppi vanno affrontati anche sul piano militare. Non userò la parola combattere, altrimenti mi ritrovo nei panni del crociato…”, ha detto Gentiloni nel colloqui con il quotidiano milanese che ha preso spunto dalle parole del Papa che ieri, per il lunedì’ dell’Angelo, ha chiesto che il mondo non assista inerte al massacro di tanti cristiani nel mondo.

“C’è una gravissima minaccia nei confronti di tanti cristiani in diverse parti del mondo. E bisogna fare di più. Ma da anni c’è un male europeo, quella miscela tra egoismo e ignavia che spinge a voltare lo sguardo dall’altra parte rispetto a ciò che accade oltre il nostro piccolo mondo antico. Per cui se proponi di intervenire contro il terrorismo fai un errore, se investi in attività di cooperazione e sostegno a favore dei profughi cristiani stai sprecando soldi, se adotti politiche di accoglienza agli immigrati compi una follia”, ha risposto Gentiloni.

Tornando a parlare del “risvolto militare”, il ministro ha osservato che l’Italia fa parte di una coalizione militare anti Daesh impegnata soprattutto in Iraq e in Siria, “ma in futuro si potrebbe valutare l’opportunità di contribuire al contrasto del terrorismo in Libia o di fenomeni come Boko Haram in Nigeria, per esempio”. Gentiloni ha ricordato che i Carabinieri italiani sono impegnati in Somalia per contribuire alla formazione e all’addestramento delle forze armate locali che devono combattere proprio contro i responsabili della strage di Garissa. “Insomma, c’è una dimensione militare”, ha detto. (7 aprile 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts