Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Yarmuk: da Italia 1,5 milioni euro via UNICEF e UNRWA

ROMA – L’Italia stanzia 1,5 milioni di euro per i bambini palestinesi intrappolati nel campo di Yarmuk. “L’emergenza umanitaria è drammatica. Stamattina la Farnesina ha deciso di stanziare 1,5 milioni di euro destinato ai 3.000 bambini del campo profughi di Yarmuk attraverso l’Unicef e l’Unwra”. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, dopo un vertice trilaterale con i ministri di Egitto e Algeria.

L’annuncio e’ rimbalzato sulla pagina Facebook del vice-ministro degli Esteri lapo Pistelli che ha definito il dramma dei palestinesi nel campo occupato n stragrande maggioranza dall’Isis “una tragedia nella nella tragedia”.

La Cooperazione Italiana – informa una nota del Ministero degli Esteri – ha deciso di intervenire immediatamente per recare sollievo alla popolazione palestinese del campo alla periferia di Damasco, vittima dell’aggressione del Daesh e di altre milizie jihadiste. Il piano  umanitario sosterrà’ le attività’ dellUNICEF per 500.000 Euro, mentre per il restante milione di euro sara’ devoluto  all’Agenzia delle Nazioni Unite per i profughi palestinesi UNRWA.

Grazie al contributo italiano, UNICEF potrà garantire protezione, assistenza psicologica e sostegno umanitario ai bambini palestinesi del Campo – circa 3.500 – ed  alle famiglie in fuga da Yarmuk (al momento, 2.000 persone), che ora versano in condizioni materiali e di sicurezza estremamente precarie alla periferia di Damasco. Il finanziamento ad UNRWA consentirà all’Agenzia di finanziare le operazioni di distribuzione di cibo, di acqua potabile e  l’offerta di servizi di assistenza sanitaria a favore della popolazione del Campo – complessivamente 18.000 persone –  non appena sarà possibile l’accesso umanitario.

I due progetti si inseriscono nell’ambito del più ampio pacchetto di interventi umanitari per la crisi siriana annunciato dall’Italia in occasione della Conferenza dei donatori tenutasi a Kuwait City il 31 Marzo 2015 e portano ad oltre 66 Milioni l’impegno finanziario complessivo dell’Italia per attività umanitarie a favore della popolazione in Siria e dei rifugiati nei Paesi limitrofi dall’inizio del conflitto.

(8 aprile 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts