Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Giustizia: Orlando a Doha su sfide a criminalita’, terrorismo, corruzione

DOHA – Le sfide alla criminalità organizzata, al terrorismo e alla corruzione e le esigenze di cooperazione giudiziaria fra gli Stati come parte dell’agenda globale per lo sviluppo: questi i temi  dell’intervento che il ministro della Giustizia Andrea Orlando terrà domani nell’assemblea plenaria del XIII Congresso Onu per la prevenzione del crimine e la giustizia penale che si apre a Doha (Qatar) alla presenza del Segretario generale delle Nazioni unite Ban Ki-moon e di Capi di Stato e ministri di tutto il mondo.

Il Congresso Onu sarà inoltre l’occasione per l’Italia di ribadire l’importanza annessa alle minacce poste dal traffico di migranti e ai crimini emergenti, con i relativi profili problematici sul piano dell’assistenza giudiziaria, e di sottolineare il costante impegno del Governo per la tutela e la promozione dei diritti umani, incluso lo sforzo per la messa al bando universale della pena di morte.

A margine dei lavori congressuali, Orlando firmerà un Memorandum di intesa sulla cooperazione legale e giudiziaria fra Ministero della Giustizia e Procura generale del Qatar. Previsti, inoltre, colloqui bilaterali con il Direttore esecutivo di Unodc, Yuri Fedotov, e con i ministri della Giustizia cinese, Wu Aiying, e qatarino, Hassan bin Lahadan Hassan Al Mohannadi.

L’agenda del ministro, secondo un comunicato del Ministero, prevede per lunedì la partecipazione a un evento di alto livello su “Rule of Law, Human Rights and the post 2015 development agenda”, mentre martedì  sono in programma panel su “Death penalty, drugs and terrorism”e “Trafficking in persons and smuggling of migrants”.

L’incontro di Doha e’ preparatorio  al vertice di settembre sugli obiettivi di sviluppo post 2015. Tema e’ “Integrating crime prevention and criminal justice into the wider United Nations agenda to address social and economic challenges and to promote the rule of law at the national and international levels, and public participation”.

Il Congresso adottera’ la ‘Doha Declaration,’ un documento politico che porra’ enfasi su importanti aspetti del contrasto al crimine transnazionale, il rafforzamento del sistema di giustizia penale e la prevenzione al crimine. Le raccomandazioni saranno sottoposte alla prossima sessione della Commissione Onu sulla prevenzione del crimine e della giustizia penale in programma a Vienna dal 18 al 22 maggio.

Dal 1955, le Nazioni Unite organizzano, ogni cinque anni e in diverse aree del mondo, Congressi sulla prevenzione del crimine che hanno avuto un impatto notevole nel campo della giustizia penale e della prevenzione internazionale del crimine influenzando le politiche nazionali e le pratiche professionali. Forum globali, i Congressi permettono lo scambio di informazioni e buone prassi tra Stati e professionisti del settore con l’intento essenziale di promuovere politiche di prevenzione del crimine e misure di giustizia penale più efficaci in tutto il mondo. (AB, 11 aprile 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts