Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Immigrazione: Orlando, l’Onu collabori contro traffico esseri umani

DOHA  – Un appello perché l’Italia non venga lasciata sola a contrastare il fenomeno delle migrazioni di massa e di ciò che spesso dietro di esse si nasconde, è venuto dal ministro della Giustizia Andrea Orlando nell’ultima giornata del Congresso Onu sulla prevenzione del crimine e sulla giustizia penale. Dietro il traffico di esseri umani ci sono “attività criminali altamente redditizie” e “siamo consapevoli dell’elevato rischio che le organizzazioni criminali che le controllano possano entrare nei circuiti di finanziamento del terrorismo e di un’ampia serie di crimini transnazionali”,  ha detto  Orlando, sottolineando la necessità di una forte collaborazione su questo fronte in sede Onu.  “Abbiamo un fondamentale interesse strategico – ha infatti sottolineato il ministro – a contribuire al rafforzamento della giurisdizione penale nei Paesi di origine e transito dei flussi migratori irregolari ed alla realizzazione di una cooperazione giudiziaria più efficace, in aderenza alla Convenzione Untoc” sulla criminalità organizzata transnazionale e “al suo Protocollo sul traffico dei migranti.

CCZY1YxWIAEPpR2Le nostre forze di Polizia e l’Autorità Giudiziaria hanno raggiunto un elevatissimo livello di efficienza, specializzazione e di competenza, ma questi traffici – ha quindi sottolienato Orlando -non possono sconfiggersi senza il comune senso di responsabilità politica, comune e condivisa, tra tutti gli Stati Membri. In questo settore, più che mai, avvertiamo dunque la necessità che la cooperazione internazionale con i nostri partner sia efficace, completa e tempestiva. Siamo perciò impegnati a promuovere la ratifica universale del Protocollo aggiuntivo contro il Traffico di Migranti della Convenzione contro la Criminalità Organizzata Transnazionale, il cui livello di ratifica è tuttora insoddisfacente, e ne sosteniamo i processi di implementazione negli ordinamenti dei Paesi più colpiti dal traffico di migranti”.

Ricordando che “nel solo 2014, sono sbarcati in Italia 170.000 migranti in cerca di una esistenza più dignitosa”, Orlando ha riportato le cifre dell’operazione italiana Mare Nostrum, con cui “abbiamo salvato la vita di oltre 100.000 persone tra l’ottobre 2013 e il dicembre 2014”, e dell’ operazione europea Triton ora in corso, che “ha salvato circa 6.000 persone”.

(15 aprile 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts