Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Della Vedova all’Onu lunedì per Conferenza Revisione TNP

NEW YORK – Il Sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova sara’ a New York la prossima settimana per prendere parte alla Sessione Inaugurale della Conferenza di Revisione del Trattato di Non Proliferazione Nucleare. Approfittando della presenza a New York Della Vedova firmera’ con l’Assistente Segretario Generale alla Logistica Anthony Branbury un Protocollo di intesa con le Nazioni Unite per l’aggiornamento dell’accordo di sede della base di Brindisi, il più importante polo logistico per le attivita’ umanitarie e di peacekeeping dell’Onu.

La Conferenza di Riesame 2015 del Trattato di Non Proliferazione Nucleare (TNP) si chiuderà il 22 maggio ed e’ la nona per la verifica dello stato di attuazione del trattato dal 1975, a seguito dell’entrata in vigore nel 1970. L’ultima Conferenza di Riesame (RevCon), svoltasi nel 2010, si è conclusa con l’adozione di un Piano d’Azione di 64 attività relative ai tre pilastri del TNP (non proliferazione, disarmo e usi pacifici dell’energia nucleare).

della vedovaL’esito della Conferenza di quest’anno, compresa l’adozione di un documento finale consensuale, è incerto, sia per gli scarsi progressi conseguiti su alcune delle azioni previste dal Piano del 2010 (fra cui la convocazione di una Conferenza sull’istituzione di una Zona Libera da Armi di Distruzione di Massa in Medio Oriente), sia per l’attuale quadro geopolitico caratterizzato da molteplici crisi regionali potenzialmente proliferanti (Medio Oriente, Africa del Nord, Ucraina).

Segnali incoraggianti provengono, invece, dall’intesa politica raggiunta il 2 aprile fra i P5+1 e l’Iran sul programma nucleare di Teheran. Nel corso dell’ultimo anno, si è approfondita la contrapposizione tra i Paesi aderenti alla c.d. Iniziativa Umanitaria (Austria, Cuba, Egitto, Irlanda, Messico e Nuova Zelanda tra i più attivi), che, facendo leva sul tema delle conseguenze umanitarie delle armi nucleari, aspirano a favorire l’apertura di un negoziato su una convenzione per la messa al bando di tali armi, e quanti, tra cui l’Italia e i paesi NATO non nucleari, sostengono che un approccio “step-by-step”, in linea con l’art. VI del TNP, sia l’unico in grado di far conseguire l’obiettivo di un disarmo nucleare totale. (AB, 24 aprile 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts