Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Onu accusa: Siria e Iraq devastate anche dalle violenze sessuali

NEW YORK – Una nuova, dura accusa contro chi utilizza la violenza sessuale come pratica di guerra per intimidire e sottomettere la popolazione civile in Siria e Iraq, è stata lanciata dalla rappresentante speciale del segretario generale dell’Onu sulla violenza sessuale nei conflitti, Zainab Bangura.

Di ritorno dalla missione compiuta nella regione dal 16 al 29 aprile scorso, Bangura ha spiegato che le donne e le ragazze vengono minacciate di stupro nelle zone sotto controllo delle milizie armate, ai check point, alle frontiere, nei luoghi di detenzione, ovunque possano essere piegate.

628491Zainab_Bangura[1]Bangura è stata in Siria, Iraq ma anche nelle vicine Turchia, Libano e Giordania ove ha incontrato donne che sono state tenute in detenzione  dall’Isis e sono sopravvissute a ogni genere di violenza, compresi i matrimoni forzati. Ma c’è di peggio : ”Le ragazze sono vendute, letteralmente spogliate e esaminate nei bazar degli schiavi, da dove poi saranno ‘inviate’ a Dohouk, Mossul e in altre zone dove si trovano i combattenti del califfato”.

L’inviata Onu ha raccontato tanti terribili episodi cui sono sottoposte queste giovani donne, compreso il caso di una ragazza sposata forzatamente 20 volte e ogni volta costretta a ricostruire chirugicamente la sua verginità”. ”L’Isis ha istituzionaliszzato le pratiche di violenza sessuale come aspetto centrale della sua ideologia  e delle sue attività utilizzandole come tattiche di guerra”.

Già qualche mese fa un allarmato rapporto dell’Onu aveva levato la voce contro gli stupri come arma, riferendosi anche a paesi dell’Africa dove sono in corso conflitti.

”La violenza sessuale – ha concluso Bangura – è utilizzata per spiazzare la popolazione, punirla, umiliarla, demoralizzare la dissidenza, ottenere informazioni, smantellare le strutture e il tessuto sociale”.

(8 maggio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts