Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Mogherini all’Onu, come statista e come madre, per fermare i trafficanti di persone

NEW YORK – “Come madre posso solo immaginare il dramma di donne che mettono tutti i soldi della loro famiglia in questo viaggio, che partono con i figli pur sapendo che rischiano la morte mettendo la loro vita nelle mani di ciniche organizzazioni criminali”. E’ un messaggio personale, non solo da statista, quello che l’Alto Rappresentante Ue Federica Mogherini ha portato oggi in Consiglio di Sicurezza dell’Onu.

“Dobbiamo agire il più presto possibile. Salvare vite, ma anche distruggere il modello di business di quelle organizzazioni. Far si’ che i barconi non siano usati e che gli assetta in senso lato dei trafficanti siano distrutti”, ha detto Mogherini incontrando la stampa internazionale dopo una mattina cominciata di buon’ora con un colloquio con l’ambasciatore del governo libico di Tobruk Ibrahim Dabbashi: “Gli ho riferito dei colloqui avuti a Tunisi con tutte le parti libiche. Tutte le parti capiscono che e’ intenzione della Ue lavorare con loro”.

Mogherini ha poi incontrato il Consiglio di Sicurezza dove i paesi dell’Unione Europea stanno facendo circolare la risoluzione che, una volta approvata, dovrebbe dare “la cornice legale” alle azioni “di politica estera e sicurezza comune” contro le reti di trafficanti. La decisione, incluso se il comando dell'”operazione navale” sara’ affidato all’Italia, sara’ presa lunedì’ al Consiglio dei Ministri degli Esteri della Ue, ha confermato l’Alto Rappresentante Ue ai giornalisti fuori del Consiglio di Sicurezza. Ma a fronte dell’iniziativa militare e di polizia c’e’ “l’imperativo morale” di salvare vite: “E non solo di salvarle, ma prendersi cura di chi abbiamo salvato”, con l’avvertenza che “nessun migrante sara’ rispedito indietro se non vuole” e che la soluzione vera si avra’ “affrontando i problema alla radice”. Poverta’, conflitti, crisi, violazioni dei diritti umani in Africa, in Medioriente e oltre, includse le situazioni in Siria, Afghanistan o nel Corno d’Africa.

E’ una partita difficile ma i negoziati a Bruxelles e all’ONU procedono a marce forzate: “La presenza al Palazzo di Vetro della Mogherini per la seconda volta in un breve periodo dimostra la serietà con cui l’Unione affronta l’emergenza degli immigrati nel Mediterraneo”, ha detto l’ambasciatore Matthew Rycroft, rappresentante permanente della Gran Bretagna che e’ anche il “pen holder” della bozza in discussione.

Il Consiglio di Sicurezza “condivide il senso di urgenza” della Ue nella crisi dei migranti, ha detto poi la stessa Mogherini riferendo ai giornalisti  di aver riscontrato “un alto livello di comprensione per quello che la Ue sta facendo”. Intanto navi italiane continuano a salvare migranti: “Fino a poco tempo tempo fa – fino a quando in un unico fine settimana di aprile 900 persone sono morte nel Mediterraneo – la comunita’ internazionale e’ stata largamente  assente”, ha denunciato l’inviato Onu per le migrazioni Peter Sutherland: “Abbiamo lasciato alla Marina italiana,  a mercantili non equipaggiati e a NGO come Migrants Offshore Aid Station il compito di salvare migranti”, ma anche adesso, che la Ue ha triplicato i fondi a Triton e Poseidon, “le Marine e le Guardie Costiere italiane e greche, continuano i soccorsi”.

L’Onu lancia l’allarme. Nei primi 130 giorni del 2015 1.800 persone sono annegate nel Mediterraneo: un aumento di venti volte rispetto allo stesso periodo del 2015. “Di questo passo entro l’autunno i morti potrebbero essere da dieci a ventimila”, ha detto il rappresentante di Ban Ki moon: “Di fronte a queste cifre la responsabilità di agire e’ collettiva”. (AB, 11 maggio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts