Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Camerun: volo umanitario Cooperazione per vittime Boko Haram

MAROUA (CAMERUN) – Un volo umanitario organizzato dalla Cooperazione Italiana per rispondere alla gravissima situazione umanitaria provocata dalle violenze del gruppo terroristico fondamentalista Boko Haram e’ atterrato all’aeroporto di Maroua nel Nord del Camerun.

Il carico della Cooperazione all'arrivo a Maroua

Il carico della Cooperazione all’arrivo a Maroua

Si tratta di un concreto segnale di solidarieta’ e di attenzione nei confronti degli sfollati interni camerunensi e dei rifugiati nigeriani – in particolare delle categorie più’ vulnerabili (donne, bambini ed anziani) – che hanno trovato riparo nelle aree del Nord del Camerun (74.000 persone secondo le stime dell’UNHCR). L’Ambasciatrice italiana a Yaounde Samuela Isopi ha consegnato l’aiuto italiano al Governatore della Regione dell’Estremo Nord del Camerun Midjiyawa Bakari che ha ringraziato il governo italiano per il suo appoggio. L’Ambasciatrice Isopi a sua volta ha ringraziato l’UNHCR e la Diocesi di Maroua-Mokolo per il loro appoggio logistico. 

Al fine di alleviare le loro sofferenze, il volo in questione – del valore complessivo di circa 120.000 euro – ha trasportato generi di prima necessita’ e di soccorso: tende, generatori di emergenza, potabilizzatori, taniche e serbatoi di acqua, coperte, kit sanitari, kit igienici, cucine e vettovaglie da campo. Lo stoccaggio e la distribuzione dei beni verra’ effettuata dalla ONG italiana INTERSOS nel Dipartimento di Mayo-Sava. La spedizione – la prima effettuata dalla Cooperazione italiana nell’area – si aggiunge al contributo multilaterale di emergenza di 350.000 Euro destinato all’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) per sostenere le attivita’ di assistenza sia ai rifugiati, sia agli sfollati interni e comunita’ ospitanti nel nord del Camerun a fronte dell’aggravarsi della situazione umanitaria.(AB, 15 maggio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts