Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Crescita: l’Onu taglia le stime dell’economia mondiale

NEW YORK – Quest’anno l’economia mondiale crescerà meno del previsto:  l’Onu ha tagliato le stime per il 2015 attestandosi sul 2,8%, lo 0,3% in meno rispetto alle stime di gennaio, anche se in accelerazione rispetto al +2,6% del 2014.

Il rapporto delle Nazioni Unite ‘World Economic Situation and Prospects’ afferma che per il 2016 la crescita sarà del 3,1%; l’economia mondiale  continua a crescere ad un ritmo modesto per la seconda meta’ del 2015 e il 2016 poiché poichè i principali rischi al ribasso per l’economia sono legati all’impatto della normalizzazione politica monetaria negli Stati Uniti, alle incertezze nell’area dell’euro, alle potenziali ricadute dei conflitti geopolitici, e alle vulnerabilità persistenti nelle economie emergenti. Per ridurre tali rischi e garantire un ritorno ad una crescita forte, sostenibile ed equilibrata – afferma il rapporto – e’ necessaria una vasta gamma di misure politiche a livello nazionale, regionale e globale. “La situazione economica mondiale attuale e’ caratterizzata da bassa crescita, bassi flussi commerciali, bassi investimenti, bassi tassi di interesse, in combinazione con alti prezzi azionari e alti livelli del debito”, ha spiegato Pingfan Hong del Dipartimento per gli Affari Economici e sociali dell’ Onu.

Quasi tutte le principali economie sviluppate dovrebbero vedere un’accelerazione della crescita media passando dall’1,6% del 2014 al 2,2% del 2015. La tendenza al rialzo riflette i moderati miglioramenti per l’area dell’euro, mentre la crescita delle esportazioni in Usa puo’ essere attenuata dall’apprezzamento del dollaro che si è avuta a partire da metà 2014. Nonostante le aspettative di una ripresa della crescita, tuttavia, le economie sviluppate devono ancora affrontare l’eredita’ della crisi finanziaria globale, con bassi livelli di occupazione, un elevato debito del settore pubblico e privato, e fragilita’ del settore finanziario.

(MNT 20 maggio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts