Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Palmira: Italia all’Onu spinge dichiarazione Consiglio Sicurezza

NEW YORK – La campagna #SavePalmyra approda all’Onu dopo le denunce dell’UNESCO e l’allarme della Ue a seguito della conquista della citta’ carovaniera della Siria da parte dell’ISIS. L’Italia si sta muovendo al Palazzo di Vetro per far approvare dal Consiglio di Sicurezza una dichiarazione contro qualsiasi danno, distruzione o saccheggio di uno dei centri archeologici più’ importanti del Medioriente.

Le rovine di Palmira

Le rovine di Palmira

La proposta del Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e del collega per i Beni Culturali Dario Franceschini (sponsor a sua volta, dopo gli attacchi dell’ISIS al Museo di Mosul di una iniziativa per i “caschi blu della cultura”) ha trovato riscontro nei membri europei del Consiglio di Sicurezza (Francia, Gran Bretagna, Spagna e Lituania, gli stessi che stanno lavorando alla risoluzione sull’operazione navale anti-scafisti nel Mediterraneo). Anche gli Stati Uniti hanno dato un assenso di massima.

La dichiarazione del Consiglio, la cui approvazione potrebbe arrivare già la prossima settimana, dovrebbe esprimere condanna per la distruzione contro siti archeologici, in particolare siti religiosi, in Siria e Iraq a opera dell’Isis citando il caso di Palmira e riconducendo l’importanza di salvarne le rovine anche come aspetto fondamentale per la sopravvivenza delle comunità locali.

E intanto anche l’UE ha espresso “forte preoccupazione” per la situazione a Palmira. In una nota una portavoce dell’Alto rappresentante Federica Mogherini ricorda che le “uccisioni di massa e la deliberata distruzione del patrimonio archeologico e culturale in Siria e Iraq da parte dell’Isis costituiscono un crimine di guerra”. L’Ue ribadisce il suo sostegno agli sforzi dell’Onu per una soluzione politica al conflitto siriano e della coalizione anti-Isis per fermare la diffusione dell’organizzazione terroristica”. (AB, 22 maggio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts