Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Isis: Assemblea Onu, distruzione antichità “crimine di guerra”

La distruzione delle statue del museo di Mosul

NEW YORK – Dopo il Consiglio di Sicurezza la scorsa settimana, anche l’Assemblea Generale scende in campo per difendere i beni culturali e i monumenti del Medioriente minacciati dalla guerra. Una risoluzione che prefigura la possibilità di processare per crimini di guerra chi distrugge intenzionalmente antichita’ in Iraq e’ stata approvata oggi nel corso di una riunione a cui ha preso parte la Direttrice Generale dell’Unesco Irina Bukova.

Intitolata “Salvare l’eredita’ culturale dell’Iraq”, la risoluzione e’ stata sponsorizzata dall’Italia con altri 90 Paesi ed e’ stata approvata per consenso. “Il mondo e’ unito di fronte alla violenza dell’Isis”, ha commentato la missione tedesca alle Nazioni Unite che si era fatta promotrice dell’iniziativa.

Soddisfazione e’ stata espressa dalla Rappresentanza Permamente italiana all’ONU che venerdì scorso aveva ottenuto dal Consiglio di Sicurezza una dichiarazione sulla presa violenta di Palmira in cui veniva espressa grave preoccupazione per i rischi a cui poteva essere esposta l’antica citta’ carovaniera della Siria. “Solo due mesi fa, durante la sessione del Consiglio per i Diritti Umani a Ginevra, Cile, Etiopia, Indonesia, Italia e Polonia avevano espresso la loro profonda preoccupazione per i crescenti atti di distruzione intenzionale dell’eredita’ culturale, dei saccheggi organizzati e nel traffico”, si ricorda in una nota diffusa alla stampa.

“Crediamo che questa risoluzione sia un passo necessario per por fine a queste pratiche e per questa ragione ci siamo uniti come cosponsor a una risoluzione che condanna la distruzione intenzionale dell’eredita’ culturale dovunque accada e chiunque ne sia la causa”, si afferma ancora nella nota.

Su questo argomento il 3 giugno la Rappresentanza Permanenti di Italia e Giordania, assieme all’Unesco, organizzeranno un seminario al Palazzo di Vetro sul contrasto alla distruzione e al traffico di antichità con la partecipazione dei Carabinieri, di Interpol e di un esperto iracheno. (AB, 27 maggio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts