Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Inviata Onu conferma: Isis usa violenza su donne come arma di guerra

ROMA – La violenza sulle donne come arma di guerra: la conferma è stavolta contenuta in un reportage da Amman e Beirut del settimanale cattolico ‘Il nostro tempo’.  Si tratta di articoli che confermano che l’Isis ha istituzionalizzato la violenza sessuale e la brutalizzazione delle donne come aspetto centrale della propria ideologia e delle proprie operazioni, utilizzandola come atto di terrorismo per portare avanti i propri obiettivi strategici.

A  denunciarlo  è tra gli altri la rappresentante speciale Onu per i crimini sessuali nelle zone di conflitto, Zainab Bangura, di ritorno da una recente visita in Siria, Iraq e Paesi confinanti. La sua testimonianza, riportata sull’ultimo numero del Nostro tempo, offre un inedito e sconvolgente quadro sulla situazione delle vittime in questo scenario di guerra.

Tra i tanti crimini perpetrati dai combattenti dello Stato islamico, poco si è parlato finora del sistematico uso della violenza sulle donne come strumento di guerra. Questo silenzio in parte si spiega sia per la relativa difficoltà nel reperire dati precisi sulla ampiezza di questo fenomeno, sia a causa della particolare sensibilità dell’argomento. Si calcola che siano fra 3.500 e 5 mila le ragazze rese schiave sessuali, la maggior parte sono yazide, ma nelle mani dei combattenti ci sono anche cristiane e sciite.

(MNT 5 giugno 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts