Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

WED2015 @ EXPO: Mattarella, sostenibilita’ e’ condizione della pace

EXPO MILANO – “La sostenibilita’ e’ la condizione stessa della pace , non meno di quanto lo sia la giustizia, la cooperazione tra i popoli e il rispetto di diritti fondamentali della persona”: per la sua prima visita all’EXPO il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha scelto il World Environment Day (WED 2015) in cui ha affrontato con forza la tragedia delle migrazioni, a fianco dei temi dell’ambiente, dello sviluppo sostenibile, e della lotta agli sprechi al centro della manifestazione milanese.

“Le guerre, il terrore, l’ estremismo ideologico e religioso, le carestie e i disastri naturali spingono centinaia di migliaia di uomini a migrazioni di inedite dimensioni. Dobbiamo affrontarle con saggezza e umanita’. Accogliendo chi ne fugge. Salvando chi grida aiuto”, ha detto il Capo dello Stato secondo cui il fenomeno migratorio deve essere affrontato “con saggezza e umanita'”, accogliendo chi fugge e stroncando “traffici indegni”:  ma soprattutto “puntando sulla cooperazione, la riduzione delle disuguaglianze”.

Mattarella si e’ fermato per tre ore all’Esposizione Universale spostandosi in auto elettrica  tra il padiglione Zero, che introduce ai temi dell’Esposizione dedicata a ‘Nutrire il pianeta’, la Cascina Triulza, cioè lo spazio della società civile, e Palazzo Italia dove ha firmato la Carta di Milano, la vera “eredita’ immateriale” di EXPO.  “Nutrire il pianeta è la sfida epocale che l’umanità ha di fronte”, ha detto Mattarella suggerendo il varo di una legge per facilitare la distribuzione ai più poveri dei prodotti vicini alla data di scadenza. “Non è tollerabile – ha osservato – che ogni anno più di un miliardo di tonnellate di cibo si disperdano”.

Il capo dello stato ha spuntato una lancia per la green economy, già adesso “un vettore importante per il Pil italiano ed europeo” e “la sfida che sta cambiando i mercati”.

Ban Ki moon all'EXPO, e' ora di cambiare

Ban Ki moon all’EXPO, e’ ora di cambiare

L’Onu ha scelto EXPO per celebrare la Giornata dell’Ambiente 2015: “È il momento di cambiare e appoggiare uno  sviluppo sostenibile in grado di aumentare la qualità della vita di  tutti i popoli, senza aumentare il degrado ambientale e senza  compromettere il futuro delle giovani generazioni”, ha mandato a dire in videomessaggio Ban Ki-Moon. Secondo il capo dell’Onu questo obiettivo si può raggiungere “cambiando le  nostre abitudini di consumo” e puntando a risparmiare sull’ uso  dell’ energia, meno acqua e sprecando meno cibo.

Tutelare l’ambiente oggi “è un imperativo per tutti i governi se vogliamo consentire all’umanità di avere un futuro”, ha detto il ministro dell’ambiente Gianluca Galletti. “Dobbiamo cambiare il modo in cui produciamo cibo per evitare la distruzione”, ha aggiunto Josè Graziano Da Silva, direttore della Fao avviato verso la riconferma la prossima settimana. Non a caso lo slogan della giornata mondiale è ‘Sette miliardi di sogni. Un pianeta. Consumare con moderazione’, come ha ricordato Galletti. (AB, 5 giugno 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts