Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Migranti: ginecologi su navi Marina per emergenze ostetriche

ROMA – Mentre gli sbarchi proseguono senza sosta e al Nord si litiga sull’accoglienza ai migranti, la Marina militare si attrezza a un nuovo fenomeno. Pensando ai migranti salvati dalle navi italiane, e in particolare alle molte donne incinte tra loro,  ha preso il via in questi giorni un programma per la gestione delle emergenze ostetrico-ginecologiche a bordo delle unità navali con alcuni ufficiali medici che seguiranno una formazione ad hoc all’ospedale Maria Vittoria ASL TO 2 di Torino.

“Mentre al Nord si discute” sull’accoglienza degli immigrati, “a Torino formiamo gli ufficiali medici per le emergenze ostetriche sulle navi che salvano i profughi”, ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Antonio Saitta, lodando l’iniziativa di solidarietà nei confronti di chi ha rischiato la vita in mare in fuga da guerre, persecuzioni e poverta’ in Medioriente e in Africa.

La più celebre per il momento è Francesca Marina, la bimba nata sulla nave Bettica della Marina Militare. Ma la bimba nata lo stesso giorno della piccola Charlotte Windsor non è la sola. Il dott. Luca Bello, ginecologo del Maria Vittoria e Ufficiale Medico della Riserva Selezionata, per tutto il mese di giugno è stato richiamato in servizio presso la Base M.M. di Augusta per affiancare i medici imbarcati, valutare le strutture di bordo delle Unità Navali impegnate nel Mediterraneo e perfezionare il progetto formativo. È lui che ha ideato il progetto e in questi primi giorni l’Unita’ Driade sulla quale è imbarcato ha già messo in salvo 7 donne gravide, soccorse su un barcone di oltre 500 migranti.

“Questa missione è il risultato di un lungo percorso. Essere presente come medico militare ad Augusta mi permetterà di vivere di persona l’attuale teatro operativo, dove agiscono i nostri Colleghi in uniforme e di verificare le necessità e i settings di bordo, per meglio configurare le Unità Navali a svolgere un servizio di tutela della donna in caso di urgenza sanitaria e per modulare conseguentemente il percorso formativo presso l’Ospedale Maria Vittoria, per fornire ai medici imbarcati il miglior addestramento possibile”, ha detto il dottor Bello alla rivista “Vita”. (AB, 8 giugno 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts