Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

A Expo la Santa Sede “anticipa” l’enciclica del Papa sull’ambiente

Il Papa e Ban Ki-moon

(di Francesca Morandi) MILANO EXPO – A pochi giorni dalla pubblicazione dell’attesa enciclica di Papa Francesco sull’ambiente, la Giornata nazionale della Santa Sede si terrà domani a Expo con i convegni “Non di solo pane” e “I volti della terra – Laudato sì, mì Signore, per sora nostra matre terra”. Un incontro, quest’ultimo, che confermerebbe il titolo dell’imminente enciclica con “Laudato sii”, che richiama un celebre verso del “Cantico delle Creature” di San Francesco. Alle conferenze parteciperanno il cardinal Gianfranco Ravasi, commissario generale della Santa Sede, monsignor Angelo Becciu, sostituto per gli Affari generali della segreteria di Stato, il cardinal Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana e il cardinale Angelo Scola, arcivescovo di Milano.  Il titolo del primo convegno “Non di solo pane” riprende la preghiera del Padre Nostro “Dacci oggi il nostro pane” centrale nel padiglione della Santa Sede a Expo, dove è riportata in 13 lingue. Nello spazio espositivo della Senta Sede tutto condensato in un’unica sala, dove è espressa, in varie forme artistiche, la centralità della nutrizione sia sotto il profilo materiale sia spirituale in collegamento alla fede cristiana.

Il padiglione della Santa Sede a Expo

Il padiglione della Santa Sede a Expo

Entrando i visitatori incontrano una parete nella quale è esposta la tela originale dell’Ultima Cena del Tintoretto, mentre al centro della sala si trova una superficie multimediale sulla quale sono proiettate le immagini di tutti i contesti della vita quotidiana in cui si usa il tavolo. Un’altra parete presenta un enorme “mosaico” di foto, quadri e schermi che visualizzano ciò che è descritto in una sorta di didascalia-racconto: “Ferite al cuore, ferite del pianeta, fame, sete, sprechi, conflitti, indifferenza, fotografi, viaggiatori, giovani appassionati, abitanti del mondo che raccontano le contraddizioni di un’umanità in ricerca”. C’è poi una parete “cinematografica” che presenta tre cortometraggi, intitolati “Acqua, cibo, Dio”, che raccontano come la Chiesa si adoperi per lo sviluppo dell’uomo, la sua dignità e libertà. Ispirati al racconto biblico di Abramo alle Querce di Mamre (Genesi 18) che offre agli stranieri acqua, cibo e conforto, i film sono ambientati in Burkina Faso, Ecuador e nel Kurdistan iracheno.

Fortemente presente nel padiglione è anche il tema della tutela dell’ambiente, del Creato, che è centrale nella prossima inciclica di Papa Francesco, la cui pubblicazione è attesa per il prossimo 18 giugno.  Finora non è trapelato nulla sui contenuti, che la stampa e la politica attendono con ansia.  Secondo indiscrezioni, Papa Francesco avrebbe parlato della stesura del testo in un incontro privato con il Segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon, che avrebbe insistito su un testo forte, anche in vista della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che si terrà a Parigi dal prossimo 30 novembre. L’uscita della lettera pastorale sull’ambiente potrebbe infatti avere un effetto positivo sulle discussioni che si terranno in Francia, anche se le prime due economie del mondo e produttori di gas serra, Usa e Cina, guardano con appressione alle indicazioni del pontefice. La stampa americana non lesina sui timori che alcune multinazionali Usa stanno già cominciando a lamentare in vista dell’enciclica ed esiti stringenti alla Conferenza di Parigi.

All'interno del padiglione della Santa Sede a Expo,  l'ambiente è tra i temi centrali

All’interno del padiglione della Santa Sede a Expo, l’ambiente è tra i temi centrali

Nell’elaborazione del documento Jorge Mario Beroglio non si sarebbe limitato a consultarsi con i cardinali e gli esperti vaticani, ma avrebbe ampliato il dibattito a eminenti studiosi al di fuori della Santa Sede, come il teologo Leonardo Boff, che avrebbe fornito al Papa ricco materiale. Stando alle molteplici riflessioni fatte da Papa Francesco salvare l’ambiente è un “obbligo morale” e spesso il pontefice ha parlato di “ecologia umana”, perché secondo le Scritture esiste una forte armonia che tiene insieme tutte le cose, legando la custodia dell’ambiente e la tutela della famiglia, entrambi visti come nuclei fondativi di una società umana che vuole vivere in pace. (FM, 10 giugno 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts