Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Haiti, rapporto accusa caschi blu Onu di abusi sessuali e illegalità

NEW YORK – Abusi e illegalità: alcuni caschi blu dell’Onu hanno praticato sesso a pagamento con più di 225 donne di Haiti costrette a prostituirsi per mancanza di cibo e medicinali ed hanno commesso abusi sessuali su minori.  E’ quanto emerge da un rapporto interno delle Nazioni Unite, secondo cui lo sfruttamento sessuale nell’ambito di queste missioni è ancora notevolmente sottovalutato.

Il documento anticipato dall’agenzia è stato realizzato dall’Office of Internal Oversight Services (OIOS), l’organismo che ha il compito di indagare sulle attività interne dell’Onu, e verrà pubblicato questo mese. Il testo indaga su come le missioni di peacekeeping, che contano 125mila persone in alcune delle aree più problematiche del mondo, gestiscono il persistente problema dell’abuso e dello sfruttamento sessuale. Il rapporto indica tra l’altro che circa un terzo dei presunti casi di abusi sessuali coinvolgono minori di 18 anni e che l’assistenza a queste persone mostra “gravi lacune”. L’anno scorso, riporta il documento, gli inquirenti hanno intervistato 231 persone in Haiti che hanno avuto rapporti sessuali con caschi blu: tra i motivi che le spingono a prostituirsi, le donne di zone rurali hanno spesso citato “necessità” come la fame, la mancanza di medicinali e di articoli per la casa. Spesso in cambio di prestazioni sessuali vengono offerti telefoni cellulari, computer portatili e profumo, oltre al denaro.  Nei casi di mancato pagamento alcune donne trattenevano i documenti dei peacekeepers e li minacciavano di rivelare la loro infedeltà, sostiene il rapporto.

”Solo sette intervistate erano a conoscenza della politica delle Nazioni Unite che vieta lo sfruttamento sessuale e l’abuso”, si legge ancora nel rapporto. Le Nazioni Unite proibiscono infatti ai loro funzionari di offrire denaro, beni o altri servizi in cambio di sesso e cercano di scoraggiare le relazioni sessuali tra i membri dello staff in missione e le persone che ricevono la loro assistenza.

Nel 2014, il numero totale delle denunce di abuso e sfruttamento sessuale contro i membri di tutte le missioni di pace delle Nazioni Unite ammontava a 51, 15 in meno rispetto alle 66 denunce dell’anno prima, secondo quanto riferisce l’ultimo rapporto annuale del segretario generale sul tema.

(MNT  12 giugno 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts