Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Identità digitale: Onu, Google e cinesi di Ali Baba al convegno dell’Università di Bologna

alibaba-150319174517_big[1]BOLOGNA – Come si accerta l’identità di una persona su Internet? Cosa si deve fare per evitare i furti di identità digitale, che nel 2014 hanno fatto registrare in Italia quasi 5.000 denunce? Sono le domande al centro del convegno ‘Il problema dell’identità digitale’, che si è svolto nella Sala delle Armi di Palazzo Malvezzi dell’università di Bologna. L’incontro, organizzato da Gisella Finocchiaro, docente di Diritto di Internet e Diritto privato all’Alma Mater e presidente del gruppo di lavoro sul commercio elettronico dell’Uncitral (Commissione delle Nazioni unite per il Diritto commerciale internazionale), ha riunito esperti da più paesi per definire le problematiche relative all’e-Id nell’ambito dell’e-commerce e individuare le questioni ancora aperte da affrontare nella Commissione delle Nazioni Unite.

Durante il suo saluto in apertura del congresso, il rettore di UniBo, Ivano Dionigi, ha ricordato che nel mondo virtuale “l’identificazione è la chiave per la fiducia” e  ha sottolineato l’importanza che “un incontro sull’innovazione” si tenga “nell’Università più antica del mondo. Tradizione e progresso – ha aggiunto Dionigi – possono coesistere e portare a grandi risultati”. Tra i temi caldi si è discusso della mancanza, a livello mondiale, di un modello unico di accertamento dell’identità digitale che metta d’accordo tutti i paesi del pianeta. Oltre ad alcuni rappresentanti dell’Onu e dell’Aba (l’associazione degli avvocati statunitensi) e al presidente dell’Iaic (Italian Academy of The Internet Code), Alberto Gambino, sono intervenuti al convegno anche Andrea Stazi, Public policy and Government relations Manager di Google, e Ala Musi, tra i vertici di AliBaba, la più grande società di e-commerce cinese. Entrambi hanno analizzato e comparato i diversi approcci all’identità digitale e le differenti norme dell’e-commerce dei rispettivi paesi.

(MNT 12 giugno  2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts