Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Pistelli lascia gli Esteri per l’Eni. Amendola vice-ministro?

ROMA- “A 51 anni si può cambiare vita”. Così, in una intervista alla Stampa, il viceministro degli esteri Lapo Pistelli ha spiegato la sua decisione di dimettersi dai suoi incarichi parlamentari e di governo per approdare all’Eni, dal prossimo primo luglio, in qualità di vicepresidente senior. Era da tempo che alla Farnesina si parlava di un abbandono di Pistelli che, da un lato è stato molto attivo negli ultimi anni nel promuovere la politica estera italiana e la riforma della cooperazione allo sviluppo, dall’altro si è sentito scavalcato due volte nella scelta del titolare del ministero degli esteri, prima con la nomina di Federica Mogherini poi di Paolo Gentiloni.

Nelle settimane scorse Pistelli aveva informato riservatamente sia il Quirinale che Palazzo Chigi della sua decisione. E ieri Matteo Renzi, che a suo tempo era stato un suo diretto avversario politico a Firenze, ha così commentato: “Rispetto la scelta di Lapo il cui contributo al lavoro dell’esecutivo è stato importante, a partire dall’impegno sulla cooperazione internazionale che ha portato dopo 30 anni alla Legge 125/2014, che sarà pienamente operativa alla fine dell’anno, per proseguire con il lancio del Processo di Khartoum, la piattaforma politica di dialogo fra Europa e Paesi del Corno d’Africa sulle migrazioni, per arrivare fino al suo decisivo apporto per la liberazione di Meriam, la giovane sudanese che era stata condannata a morte per apostasia. Adesso gli dico buon lavoro, certo che saprà fare bene anche in questa nuova fase del suo impegno”.
enzo amendolaSi ipotizza che al posto di Pistelli Renzi voglia nominare Enzo Amendola, attuale responsabile esteri del Pd.

Polemica la reazione del senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri: “Sappiamo che Pistelli è rimasto male per non essere stato nominato ministro degli Esteri. Siamo di fronte a una buonuscita di fine carriera non avendo avuto la poltrona da ministro? Ma questo intreccio che vede un viceministro passare da un giorno all’altro da un incarico di governo, ad un incarico delicato alla guida di un gruppo energetico con tanti rapporti internazionali fa sorgere molte domande”.

Nell’intervista di ieri alla Stampa, Pistelli ha detto che “era tempo di cambiare, di rimettersi in discussione, di ripartire. Un grazie sincero a tutti voi che mi avete seguito e sostenuto con affetto per anni. Ho cercato sempre di dare il massimo”. Ha aggiunto che all’Eni si occuperò soprattutto di promuovere il business internazionale e di tenere i rapporti con gli stakeholders, in Africa e in Medio Oriente, e dei progetti sulla sostenibilità.

(AZ, 15-6-2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts