Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

UNESCO: Palermo, Cefalu’, Monreale all’esame Comitato World Heritage

L'abside del duomo di Monreale

BONN – Sono giorni di attesa per Palermo, Cefalù e Monreale,  candidate alla lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Il World Heritage Committee riunito in questi giorni a Bonn ha in agenda l’esame dell’inclusione del complesso arabo-normanno del capoluoghi siciliano e delle due straordinarie cattedrali e di altri 35 siti naturali e culturali nella World Heritage List.

La Zisa a Palermo

La Zisa a Palermo

La candidatura era stata approvata nel 2014 dal consiglio direttivo della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco: siamo dunque alle fasi finali di un iter che ha coinvolto per il coordinamento generale ed il supporto tecnico-scientifico l’Ufficio Patrimonio Mondiale Unesco del Segretariato Generale del Mibact a stretto contatto con i promotori del progetto: la Regione Siciliana e la Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia, i Comuni di Palermo, Cefalù e Monreale.

Oggetto della candidatura sono sette monumenti del periodo arabo-normanno a Palermo (Palazzo dei Normanni e Cappella Palatina, Chiesa di San Giovanni degli Eremiti, Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, Chiesa di San Cataldo, Palazzo della Zisa, Cattedrale di Palermo, Ponte dell’Ammiraglio) insieme alle Cattedrali di Cefalù e Monreale: un complesso che rappresenta un tangibile esempio di convivenza, interazione e interscambio tra diverse componenti culturali di provenienza storica e geografica eterogenea.

I lavori del Comitato proseguiranno fino all’8 luglio. Li ha aperti la direttrice Generale dell’UNESCO Irina Bokova:  “Il patrimonio culturale oggi e’ sotto attacco. In Siria, Iraq, Libia e Yemen assistiamo a brutali e deliberate azioni di distruzione su una scala che non ha precedenti. Bisogna reagire”.

Ecco l’elenco dei siti all’esame del Comitato:

Siti naturali:

  • Cape Floral Region Protected Areas (Sud Africa)
  • Sanganeb Marine National Park and Dungonab Bay – Mukkawar Island Marine National Park (Sudan)
  • Panorami di Dauria (Mongolia/Russia)
  • Complesso Foreste Kaeng Krachan Forest (Tailandia)
  • Phong Nha – Ke Bang National Park (Viet Nam)

Siti naturali-culturali:

  • Blue and John Crow Mountains (Giamaica)

Siti culturali:

  • Thimlich Ohinga Cultural Landscape (Kenia)
  • Siti di arte rupestre nell’Uganda orientale: Nyero and other Hunter-Gatherer Geometric Rock-Art Sites (Uganda)
  • Sito del battesimo “Betania oltre il Giordano” (Al-Maghtas) (Giordania)
  • Arte rupestre nella regione Hail (Arabia Saudita)
  • Siti Tusi (Cina)
  • Susa (Iran)
  • Siti della rivoluzione industriale Meji in Giappone
  • Great Burkhan Khaldun Mountain e il suo patrimonio paesaggistico sacro (Mongolia)
  • Aree storiche Baekje(Corea del Sud)
  • Singapore Botanical Gardens (Singapore)
  • Paesaggio culturale di  Maymand (Iran)
  • Insediamento moravio di Christiansfeld (Danimarca)
  • Par Force Hunting Landscape in North Zealand (Danimarca)
  • Siti vichinghi del Nord Europa (Danimarca, Germania, Islanda, Lettonia, Norvegia)
  • Climats, Terroirs della Borgogna (Francia)
  • Colline dello Champagne, Case e cantine (Francia)
  • Speicherstadt e Kontorhaus (Germania)
  • Cattedrale di Naumburg e i paesaggi dei fiumi Saale e Unstrut, feritori di potere del alto medioevo (Germania)
  • Necropoli di Bet She’arim (Israele)
  • Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalú e Monreale (Italy)
  • Sitio industriali Rjukan – Notodden (Norvegia)
  • Vie del vino La Rioja e Rioja Alavesa (Spagna)
  • Fortezza Diyarbakır e Giardini Hevsel (Turchia)
  • Forth Bridge (Gran Bretagna)
  • Missioni di San Antonio (USA)
  • Monastero Gelati (Georgia)
  • Vie di Santiago (Spagna)
  • Efeso (Turchia)
  • Acquedotto di Padre Tembleque (Messico)
  • Paesaggio industrial-culturale di Fray Bentos  (Uruguay).  (AB, 29 giugno 2015)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts