Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Sviluppo sostenibile: Silvia Velo all’ONU, e’ tempo di azione globale

Il Sottosegretario Silvia Velo, foto Luca Marfe'

(di Luca Marfé)

NEW YORK – È tempo di un’azione globale. Questo il messaggio “chiave” degli incontri di oggi del High Level Political Forum on Sustainable Development, la principale piattaforma di discussione delle Nazioni Unite sul tema dello sviluppo sostenibile. Presente per l’Italia il Sottosegretario di Stato all’Ambiente Silvia Velo.

Due interventi di sostanza, nel corso della giornata odierna. Nel primo, in seno all’International Resource Panel, un gruppo di lavoro di scienziati ed esperti che elaborano politiche di consumo delle risorse naturali, l’Onorevole Velo ha avuto modo di ringraziare i membri del comitato per il prezioso contributo e, parallelamente, sottolineare l’importanza cruciale di scelte responsabili ed al tempo stesso efficienti. Immediato e forte il richiamo alle parole del Segretario Generale Ban Ki-moon, collegato nel corso della mattinata in videoconferenza, che ha auspicato già da tempo un netto “cambio di mentalità” per scardinare in via definitiva la tradizionale dicotomia “prima la crescita economica, poi l’ambiente”. Necessario, inoltre, un approccio su base europea al dossier in oggetto affinché vengano azzerati, o quanto meno ridimensionati, i rischi connessi al legame tra scarsezza di risorse naturali e fenomeni di instabilità politica, economica e sociale, oramai ampiamente dimostrati.

Silvia velo all'ONU (foto Luca Marfé)

Silvia velo all’ONU (foto Luca Marfé)

Il secondo intervento nell’ambito più ampio del Forum, ha fornito al Sottosegretario Velo l’opportunità di sottolineare l’importanza fondamentale di un agire comune: “Le sfide di oggi e di domani sono sempre più interconnesse e rilevanti per tutti i paesi, per tutte le regioni, per tutti gli esseri umani. Il punto cruciale sta nel comprendere, fotografare e gestire questi intrecci.”

Una politica che ha ed avrà sempre più bisogno, dunque, del supporto della comunità scientifica per evitare un approccio frammentato e scarsamente produttivo ed avvalersi invece di conoscenze multidisciplinari integrate. “Integrate così come dovrebbe essere l’agenda universale”, ha affermato l’Onorevole Velo.

Spazio anche per una citazione, collegata alla recente Enciclica “Laudato Si” di Papa Francesco, utile per evidenziare l’emergere delle crisi globali quali economia, disoccupazione, cibo, energia, clima, acqua: crisi, soltanto apparentemente multiple, riconducibili in realtà alle stesse complesse radici.

Nonostante alcuni importanti progressi in atto, ha insistito il Sottosegretario Velo, resta da fronteggiare un ingente numero di pressanti sfide. Tra queste, su tutte, l’obiettivo dell’azzeramento della povertà mondiale: una meta impossibile da raggiungere, se non attraverso una migliore e più efficiente gestione delle risorse naturali. L’Ambiente, dunque, inteso non soltanto nella sua accezione economica ma anche e soprattutto come stile di vita sostenibile, al centro dell’agenda globale. (LM, 6 luglio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts