Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Expo: diritti economici della donne in Africa e Mo, Unido li vuole sostenere

MILANO –  Ovunque nel mondo le donne sono un elemento essenziale dell’evoluzione dei singoli paesi, dal punto di vista economico e sociale e dei diritti individuali. Ma in molte aree del mondo, come in Medio Oriente e Nord Africa, le donne continuano ad incontrare molte più difficoltà nell’inserimento lavorativo senza tutele di alcun tipo.162440635-b49d0ecf-4cb2-458e-b354-c815303c9326[1]

Il tema, al centro del progetto  ‘Promoting women empowerment”, ‘ è stato affrontato a Milano in ambito Expo, dai promotori, l’Unido (United Nations Industrial Development Organization),  in cooperazione tra gli altri con Non c’è Pace Senza Giustizia (Npsg). L’obiettivo del progetto è il rafforzamento del ruolo della donna attraverso lo sviluppo industriale inclusivo e sostenibile nel Medio Oriente e Nord Africa. Finanziato per un milione dal governo italiano, contribuirà ad incentivare il ruolo delle donne nell’economia di sei paesi attraverso i sei ministeri dell’industria e l’offerta di assistenza tecnica alle sei associazioni nazionali nei paesi di riferimento: ‘Awtad’ in Egitto, ‘Bpw-A’ in Giordania, ‘Al Majmoua’ in Libano, ‘Afem’ in Marocco, ‘Bwf’ in Palestina e ‘Femmes & Leadership’ in Tunisia. In particolare, sosterrà la creazione e lo sviluppo di imprese guidate da donne, migliorando il contesto imprenditoriale per le donne imprenditrici e valorizzando il ruolo delle associazioni imprenditoriali femminili nella fornitura di servizi di qualità a livello nazionale e regionale.

A ottobre poi,  Unido, Npsg, Women for Expo e altri partner, organizzeranno a Milano una Conferenza per discutere le sfide che le donne incontrano nella regione per aprire ed espandere le loro imprese e network. La Conferenza intende promuovere il dialogo politico tra le varie parti interessate e i governi dei sei paesi selezionati per individuare le politiche e le riforme legislative necessarie a rafforzare il ruolo della donna nello sviluppo industriale. Promuoverà inoltre la collaborazione commerciale e di investimento attraverso il commercio interaziendale e altri mezzi.

Il progetto è stato presentato nella sala “ME and WE – Women For EXPO”, tra gli altri da Emma Bonino, fondatrice di Non c’è Pace Senza Giustizia;  Marta Dassù, presidente  di Women for Expo; Pier Andrea Chevallard, direttore PROMOS; Monica Carcò, Unido Chief Investment and Technology Unit; Luca Zelioli, capo Ufficio II della direzione generale per la Cooperazione.

(MNT  7 luglio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts