Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ebola: da Cooperazione 34 milioni Euro a Sierra Leone; Helen Clark (UNDP), grazie Italia

NEW YORK – Altri 2 casi di Ebola in Liberia, 5 in ultime 2 settimane. Contro il virus non bisogna abbassare la guardia. Gli esperti hanno evidenziato che il virus Ebola rimane una minaccia per l’Africa occidentale, finché non sarà eradicato da Guinea e Sierra Leone. Ecco dunque che l’Italia ha deciso di stanziare altri 24 milioni di euro nel 2015 per assistere le popolazioni nei Paesi colpiti.

CJdLXbyUYAA4ErWL’annuncio e’ arrivato oggi a New York nel corso di una conferenza al Palazzo di Vetro. “Di tale importo 4 milioni saranno immediatamente erogati per attività di emergenza coerenti con il piano di ripresa nazionale predisposto dal ministero della Salute della Sierra Leone”, ha detto  Fabio Cassese, vice direttore generale per la Cooperazione allo sviluppo al Ministero degli Esteri.

All’Italia nel corso della conferenza e’ arrivato il grazie dell’amministratrice del programma per lo sviluppo delle Nazioni Unite (Undp), Helen Clark, che ha definito “molto incoraggiante” la risposta complessiva della comunità internazionale. “Dallo scoppio dell’epidemia, nei primi mesi del 2014, l’Italia ha lavorato fianco a fianco con le organizzazioni internazionali e le Ong italiane, mobilitando fondi per un importo complessivo di 7,7 milioni di euro, interamente erogati”, ha aggiunto Cassese, precisando che Ebola ha segnato “un punto di svolta nel sistema umanitario”.

“Il virus ha rappresentato una minaccia esistenziale per la Sierra Leone, la Liberia e la Guinea – ha concluso – ed è stato superato con
successo grazie all’aiuto determinante della comunità umanitaria, oltre che alla determinazione dei leader e delle popolazioni dei Paesi colpiti”.

In Sierra Leone, dove recentemente sono stati registrati 10 nuovi casi a
est della capitale Freetown, il governo ha deciso di estendere il coprifuoco alle aree colpite dal virus.

Gli ultimi dati dell’Oms segnalano che nella settimana dal 29 giugno al 5 luglio sono stati 30 i casi confermati di Ebola, di cui 18 in Guinea, 3 in Liberia, e 9 in Sierra Leone. Anche se è stata la settimana peggiore, come numero di malati, da metà maggio, sono stati fatti progressi nel capire meglio le catene di trasmissione del virus rispetto a un mese fa. Sono infatti calati i casi di cui è ignota la fonte di contagio (5 su
30).

Ebola ha ucciso circa 11 mila persone nel corso dell’epidemia. “E’ un nemico ostinato”, ha detto il presidente della Sierra Leone, Ernest Bai Koroma, alla conferenza dell’ONU  aggiungendo che “a volte l’umanita’ ha un deficit di attenzione e vuole voltar pagina. No, no,no, questa battaglia non e’ finita”. (OI, 10 luglio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts