Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Fao e Etiopia, con aiuto Italia, per frenare fuga giovani da campagne

ADDIS ABEBA – Un gesto concreto, a riprova dell’impegno del presidente del Consiglio Matteo Renzi a far tornare l’Italia da protagonista nel settore dell’aiuto allo sviluppo: ha il sostegno della Cooperazione italiana un accordo di partnership per  l’occupazione giovanile firmato dalla FAO e governo dell’Etiopia in chiusura della Terza Conferenza Financing for Development organizzata dalle Nazioni Unite ad Addis Abeba.

L’obiettivo dell’accordo, firmato dal Ministro dell’Agricoltura e dello sviluppo rurale dell’Etiopia, Tefera Derebrew, e dal Direttore generale della Fao, José Graziano da Silva alla presenza dell’ambasciatore italiano Giuseppe Mistretta, e’di ridurre la mobilità causata dalla povertà, attraverso politiche innovative in grado di creare posti di lavoro e opportunità di business nel settore agricolo e nelle zone rurali in senso più ampio. Il progetto biennale è sostenuto con i fondi forniti dalla Cooperazione e mira a ottenere una migliore comprensione delle dinamiche che portano le popolazioni rurali – i giovani in particolare – a lasciare le loro case e a cercare lavoro altrove.

Il contributo totale da parte del governo italiano è pari a 2,5 milioni di dollari per il progetto nel suo insieme, che comprende un’iniziativa simile in Tunisia. L’accordo di partnership con il governo tunisino sarà firmato in una fase successiva.

Il progetto fornirà un sostegno volto a rafforzare la capacità dei Ministeri dell’Agricoltura, della Gioventù, del Lavoro e della Formazione professionale in Etiopia nella progettazione e attuazione di tali politiche. Grazie al progetto, saranno sostenuti i rappresentanti delle organizzazioni del settore privato e della società civile e saranno rafforzate le loro capacità nello sviluppo di politiche e programmi pertinenti.

“Identificare le priorità critiche di questo progetto, allineandolo con le nostre politiche e strategie nazionali, ci aiuterà ad affrontare il problema della povertà nelle aree rurali e assicurerà il successo della messa in atto di questo progetto sull’impiego rurale per i giovani” ha affermato il Ministro Derebrew.

Graziano da Silva ha sottolineato che “Nei prossimi decenni trend demografici, globalizzazione, iniquità e cambiamento climatico rafforzeranno sempre più la pressione migratoria sia all’interno che tra i paesi. La propensione ad emigrare per cause legate ad una situazione economica difficile è particolarmente forte nella popolazione giovanile.”

“L’Etiopia sta affrontando una sfida notevole sul tema della migrazione dei propri giovani e sta facendo grandi sforzi per rendere il proprio settore agricolo e le proprie zone rurali veicoli verso uno sviluppo più inclusivo e ricco di posti di lavoro” ha continuato il Direttore Generale della FAO.

All’ inizio della settimana, il Presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, intervenendo alla Conferenza Internazionale di Addis Abeba, aveva sottolineato l’ intenzione del proprio governo di rafforzare la cooperazione con i paesi africani.

“La vera sfida per noi non é solo quella di salvare vite umane… la vera sfida è quella di creare posti di lavoro qui, assieme a nuove prospettive di speranza. La gente scappa dalla povertà, da situazioni di bisogno, dai conflitti, dalle persecuzioni in cerca di un futuro migliore,” aveva detto Renzi.

“Noi dobbiamo affrontare le cause alla radice dei motivi che portano i migranti a lasciare le loro famiglie. Dobbiamo investire in Africa” aveva aggiunto il Presidente del Consiglio italiano: “Dobbiamo assolutamente investire in agricoltura, cibo, educazione e creare lavoro per combattere la povertà economica.”(AB, 18 luglio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts