Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libia: Leon a Roma, finalmente luce in fondo a tunnel

Il ministro degli Esteri Gentiloni con Bernardino Leon

ROMA – Reduce dalla forma dell’accordo di Skhirat tra le parti libiche ma non Tripoli e da un briefing davanti al Consiglio di Sicurezza, l’inviato Onu per la Libia Bernardino Leon vede  finalmente la luce in fondo al tunnel. L’intesa siglata tra le forze libiche il 12 luglio e’ un “passo importante perche’ per la prima volta si vede la luce in fondo al tunnel”, ha detto Leon in una conferenza stampa alla Farnesina accanto al ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, sullo sfondo l’ansia del paese ospite per la sorte di quattro tecnici italiani della ditta parmense Bonatti da domenica nelle mani di ignoti rapitori in Libia.

“Bisogna essere realistici e ci sono ancora molte cose da fare”, ha messo le mani avanti Leon che ha quasi un anno, dal primo settembre 2014, ha in mano il dossier libico. Le priorita’ sono adesso di “lavorare per un governo di unita’ nazionale e per garantire la sicurezza”, ha aggiunto l’inviato Onu che in Consiglio di Sicurezza aveva mandato a dire a Tripoli che la porta “resta aperta”. Chi pero’ si sottrarrà o boicotterà l’accordo “sara’ isolato”, ha avvertito Gentiloni, evocando gli esiti del Consiglio Europeo del 20 luglio a Bruxelles.

Quanto a un dopo-intesa, una volta che ci sara’ il governo di unita’ nazionale, Leon ha precisato che”non ci sara’ una forte missione militare ma un lavoro di addestramento e formazione delle forze libiche”. Analogo il parere dell’interlocutore italiano: “Rendere sicuro il percorso di stabilizzazione in Libia non significa inviare spedizioni di
migliaia di soldati”, ha detto Gentiloni. L’Italia fara’ la sua parte
contribuendo con “un sofisticato lavoro di training, monitoraggio e sorveglianza rispondendo alle richieste dei libici”(OI, 21 luglio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts