Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Iraq: da Italia al WFP “paniere” alimentare di emergenza per gruppi vulnerabili

ROMA – Farina, riso, bulgur, pasta, lenticchie, olio, ceci, zucchero e sale: questo il “paniere” che verra’ distribuito ad oltre 70 mila persone particolarmente vulnerabili in Iraq grazie a un contributo volontario di emergenza della Direzione generale per la Cooperazione allo sviluppo.

Il contributo italiano di un milione di Euro, secondo quanto riferisce la Farnesina, sara’ destinato a sostenere le attivita’ incluse nel progetto del World Food Programme denominato “Emergency Assistance to Populations affected by the Iraq crisis” e che prevede di fornire assistenza alimentare urgente a 1,8 milioni di persone.

Grazie all’assistenza italiana potranno essere acquistate complessivamente 997 tonnellate di derrate alimentari per il paniere ad uso familiare – contenente farina, riso, bulgur, pasta, lenticchie, olio, ceci, zucchero e sale – a beneficio di 76.374 persone. L’ iniziativa e’ parte di un piu’ ampio piano di intervento umanitario della Cooperazione Italiana in Iraq del valore complessivo, nel 2015, di oltre 9 milioni di euro.

Saranno in particolare due i gruppi bisognosi di assistenza che potranno beneficiare del programma del WFP: gli sfollati dal gennaio 2014 a causa del conflitto, compresi gli sfollati interni (IDPs) residenti all’interno di campi, presso le famiglie ospitanti o in luoghi di residenza provvisori; le persone colpite da insicurezza alimentare – sfollati interni o residenti – rimaste nelle vicinanze delle zone di conflitto, ovvero coloro che sono rientrati nelle proprie aree di appartenenza dopo un lungo periodo di migrazione.

L’impegno italiano coincide con un nuovo allarme dell’Onu: Secondo Jan Kubis, capo della missione Onu in Iraq, un iracheno su quattro ha urgente bisogno di assistenza umanitaria ma l’assenza di fondi delle agenzie internazionali rischia di portare le comunità piu’ vulnerabili a rivolgersi all’ISIS per l’assistenza. (AB, 23 luglio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts