Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Siria, tonnellate di sementi in aiuto all’agricoltura

ROMA-  L’Italia sosterrà con un finanziamento di 500mila euro alcuni interventi agricoli urgenti in Siria. La decisione è stata presa dalla Direzione Generale della Cooperazione allo sviluppo. Il contributo è integrativo rispetto all’impegno di 18 milioni di Euro in risposta alla crisi siriana annunciato dall’Italia per il 2015 in occasione della Conferenza Donatori a Kuwait City dello scorso marzo.

Il finanziamento italiano, a valere sul Fondo Bilaterale di Emergenza già esistente presso la FAO, consentirà la realizzazione del progetto “Emergency agricultural input support to vulnerable farmers affected by the crisis in the Syrian Arab Republic (OSRO/SYR/504/ITA)”, inteso ad aumentare la produzione cerealicola delle famiglie siriane più vulnerabili.

Proprio ieri la FAO e il WFP dell’Onu hanno reso noto che la produzione alimentare in Siria e’ rimasta nel 2015 al 40 per cento sotto ai livelli di prima della crisi con un impatto del prezzo del pane che e’ aumentato dell’87 per cento. Il settore agricolo e’ stato “decimato” dal conflitto e le agenzie delle Nazioni Unite sostengono, in un rapporto congiunto, che “il rischio di danni irreversibili ai bambini e’ reale, con tragiche conseguenze per il futuro”.

 

Grazie al sostegno italiano potranno essere distribuite complessivamente 675 tonnellate di semsiria2enti di orzo e frumento a 3.375 famiglie beneficiarie (200 kg di sementi per ciascun nucleo familiare, utili alla coltivazione di un ettaro di terreno). In particolare, 2.531 famiglie riceveranno sementi di frumento e 844 famiglie riceveranno sementi di orzo, a seconda della zona climatica di residenza e della pluviometria locale.

Le sementi saranno distribuite all’interno del Governatorato di Aleppo (distretti di As-Safira, Jebel Saman e Afrin), ferma restando la verifica delle possibilità di accesso in tali aree al momento dell’effettiva distribuzione. Nella selezione dei beneficiari particolare attenzione sarà riservata alla donne capofamiglia, utilizzando specifici criteri di valutazione della vulnerabilità dei nuclei familiari.

(OI, 23 luglio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts