Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Pena di morte: Nessuno tocchi Caino presenta rapporto 2015 dedicato al Papa

ROMA – Nessuno tocchi Caino presenta il 31 luglio il Rapporto 2015 su ”La pena di morte nel mondo” dedicato a Papa Francesco, cui è stato anche conferito il Premio ”L’Abolizionista dell’Anno 2015”, un riconoscimento che l’organizzazione assegna alla persona che, più di ogni altra, si è distinta per l’impegno a favore dell’abolizione della pena di morte e dei trattamenti disumani e degradanti. La scelta di quest’anno risiede nel fatto che il pontificato di Bergoglio, inaugurato con l’abolizione dell’ergastolo e l’introduzione del reato di tortura nell’ordinamento dello Stato del Vaticano, si è connotato anche per il messaggio netto e forte, di respiro universale, non solo contro la pena di morte, ma anche contro la morte per pena e la pena fino alla morte.url[1]

Nella ‘lezione magistrale’ che il Pontefice ha rivolto ai delegati dell’Associazione Internazionale di Diritto Penale, lo scorso 23 ottobre, l’ergastolo è definito come ‘una pena di morte nascosta’, che dovrebbe essere abolita insieme alla pena capitale, così come l’isolamento nelle cosiddette prigioni di massima sicurezza è considerato come ‘una forma di tortura’. nessuno tocchi cCaino ha deciso così di  pubblicare come introduzione al Rapporto 2015 e alla conferenza di presentazione sarà presente Flaminia Giovannelli, Sottosegretario del Pontificio Consiglio Della Giustizia e della Pace, insieme ad altri rappresentanti del governo italiano, tra cui il sottosegretario alla presidenza del consiglio Sandro Gozi, parlamentari e rappresentanti delle ambasciate straniere in Italia.

Durante i lavori saranno illustrati anche gli obiettivi della campagna di Nessuno tocchi Caino in vista del Congresso che si terrà nel carcere di Opera in autunno dedicato prevalentemente al tema dell’ergastolo, oltre che della prossima votazione nel dicembre 2016 della nuova risoluzione sulla Moratoria Universale delle esecuzioni da parte dell’assemblea generale dell’Onu.

(MNT,  27 luglio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts