Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Amm. Credendino, comandante EUNAVFOR MED, all’Onu per incontri ufficiali

NEW YORK/ROMA – Il comandante della missione EUNAVFOR MED Enrico Credendino e’ a New York per il suo primo incontro ufficiale con la comunità del Palazzo di Vetro dopo l’assunzione del suo nuovo mandato. L’Ammiraglio italiano illustrerà agli interlocutori ONU l’iniziativa dell’Unione Europea contro il traffico di esseri umani nel Mediterraneo la cui prima fase dal dal 29 luglio e’ gia’ pienamente operativa.

Ambassador Mayr-Harting with EUNAVFOR MED Commander Credendino and his team

L’ambasciatore Mayr-Harting con il comandante di EUNAVFOR MED Credendino e il suo team

Durante incontri al Segretariato e con rappresentanti di Paesi membri del Consiglio di Sicurezza e altri stati membri delle Nazioni Unite, Credendino spieghera’ a che punto si trova l’operazione e che cosa effettivamente comporta questa prima fase.

Dal 29 luglio EUNAVFOR MED sta eseguendo  tutti i compiti previsti dalla prima fase dell’ operazione, ha confermato oggi a Bruxelles una portavoce dell’ Alto rappresentante Ue, Maja Kocijancic, vale a dire la raccolta di informazioni sulle reti dei trafficanti e sul pattugliamento nelle acque internazionali.

La missione navale nel Mediterraneo e’ stata approvata il 22 giugno dai ministri degli Esteri dell’ Ue. “Prima di muoversi alle fasi due e tre, il Consiglio valutera’ se ci sono le giuste condizioni”, aveva spiegato il capo delle diplomazia europea, Federica Mogherini, il giorno dell’ approvazione dell’operazione alludendo tra l’altro a un via libera da parte del Consiglio di Sicurezza legato a sua volta alla formazione in Libia di un governo di unita’ nazionale.

Oggi intanto a Roma la camera dei Deputati ha dato il via libera definitivo alla partecipazione italiana alla missione. Il provvedimento autorizza, dal 27 giugno al 30 settembre 2015, la spesa di 26 milioni di euro per la partecipazione all’operazione guidata dall’Italia e che, in fasi successive, prevede anche la possibilità del fermo, sequestro,
dirottamento e distruzione delle imbarcazioni con il consenso dello Stato libico o l’autorizzazione del Consiglio di sicurezza. EUNAVFOR MED opererà in coordinamento con altri organi e agenzie dell’Unione, in particolare Frontex, Europol, Eurojust.

Torinese, 52 anni, Credendino e’ stato tra agosto e dicembre 2012 al comando della Forza Navale europea EUNAVFOR impegnata nell’operazione “Atalanta” contro la pirateria nelle acque del Corno d’Africa, una missione considerata “modello” per quando EUNAVFOR MED diventerà pienamente operativa.

Dal 2014 Ammiraglio di Divisione, l’alto ufficiale italiano e’ stato poi il Capo del Reparto Pianificazione Generale dello Stato Maggiore della Marina. Nel nuovo incarico  si e’ insediato presso l’Operational Headquarter di Roma (IT EU OHQ), vicino all’aeroporto di Centocelle. L’Operational Headquarter è una delle cinque strutture di questo tipo in Europa attraverso le quali l’Ue gestisce le proprie missioni militari. (AB, 30 luglio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts