Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Agenzia Cooperazione al via gennaio 2016, CdM, investimento per il Paese

ROMA – L’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo sviluppo diventerà pienamente operativa a partire dal primo gennaio 2016. E’ stato pubblicato infatti in Gazzetta Ufficiale lo Statuto che disciplina il funzionamento dell’Agenzia: una tappa fondamentale nella riforma della cooperazione italiana, avviata con l’approvazione, nell’agosto 2014, della legge n. 125/2014.

“Si conferma il forte impegno con cui il MAECI sta attuando la riforma, rispettando i tempi prefissati per il completamento della complessa fase di transizione verso il nuovo sistema italiano della Cooperazione allo Sviluppo”, ha commentato il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni.

Dalla data di pubblicazione dello Statuto decorre il periodo di tempo, previsto dalla stessa legge n. 125/2014, necessario per il completamento di altri adempimenti, primo fra tutti la selezione del Direttore dell’Agenzia, il cui avviso verrà pubblicato nei prossimi giorni.

Contestualmente alla pubblicazione dello Statuto, su proposta del ministro degli Esteri Gentiloni, il Consiglio dei ministri ha approvato il documento triennale di programmazione e di indirizzo della politica di cooperazione allo sviluppo 2015-2017.  Il documento – informa la presidenza del Consiglio – delinea una visione strategica e coerente nella quale la cooperazione allo sviluppo è considerata un investimento per il Paese, una componente qualificante di una politica estera moderna ed efficace, che risponde alle sfide e coglie le opportunità
dell’attuale contesto internazionale.

Il documento illustra il contesto interno e internazionale nel triennio 2015-2017; il rinnovamento della cooperazione italiana; le priorità: 4 settori (diritti e governance; sviluppo umano; sviluppo rurale; sostegno al settore privato) e 20 Paesi partner in cui concentrare gli interventi; la dimensione multilaterale della cooperazione allo sviluppo l’agenda per il futuro. (AB, 1 agosto 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts