Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Niger: Italia con IFAD a sostegno sicurezza alimentare

ROMA – Con il contributo della Cooperazione italiana, iI Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo delle Nazioni Unite (Ifad) ha accordato un finanziamento di 62 milioni di dollari al Niger per migliorare la sicurezza alimentare. L’iniziativa si inserisce nel quadro di un programma più ampio, del valore di 207 milioni di dollari, finanziato da Ifad, governo nigerino, Opec e Cooperazione italiana, ha precisato Ifad in un comunicato.

I fondi sono destinati al finanziamento del programma di sviluppo dell’agricoltura familiare, ProDaf nelle regioni di Maradi, Tahoua e Zinder. In base ai dati di uno studio governativo, il 23,7 per cento della popolazione nigerina è soggetta a insicurezza alimentare.

Le iniziative della Cooperazione italiana, per un valore di 28 milioni di dollari, si pongono nel solco delle priorità identificate dal 2012-2015 Economic and Social Development Plan, il documento strategico elaborato dalle Autorità nigerine per lo sviluppo di medio-lungo periodo, in una prospettiva di sintonia con gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio. Esse sono: sicurezza alimentare, governance, sviluppo del capitale umano e sviluppo delle infrastrutture.

Nonostante il Paese sia stato spesso attraversato da instabilità politica e crisi sistemiche, la Cooperazione italiana ha cercato di mantenere costanti dagli anni Ottanta i flussi di aiuto a favore del Niger. La Dgcs è stata presente nel Paese in diversi settori: l’esperienza ventennale nella lotta alla desertificazione fa dell’Italia un donatore privilegiato in qualsiasi attività orientata allo sviluppo rurale nel Paese. A ciò si aggiunge il crescente interesse verso interventi di sanità e di formazione medica, con un programma di formazione in corso che risponde all’importante richiesta di rafforzamento delle capacità e di miglioramento delle risorse umane nel rispetto dei principi di ownership e armonizzazione degli interventi. (OI, 3 agosto 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts