Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Pinotti e Graziano visitano Unifil, Italia ha creato un ‘modello operativo’

NAQOURA (LIBANO SUD) – Visita ufficiale al Comando della missione Unifil in Libano Sud e al contingente italiano del ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e del capo di stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano. A Naqoura i responsabili italiani sono stati accolti dal generale Luciano Portolano, capo missione e comandante delle forze ONU nel Libano meridionale, che ha fatto il punto sullo stato di avanzamento della Risoluzione 1701, passando in rassegna le principali tematiche legate alla sicurezza e alla stabilità dell’area.53050a30-86b3-4d26-9813-c331da388284il%20ministro%20pinotti%20firma%20l'albo%20d'onoreMedium[1]

Pinotti ha ricordato che negli ultimi mesi vi sono stati “momenti di tensione e rischi di nuovi conflitti” al confine tra Libano e Israele ma “l’Unifil li ha impediti”. Nonostante il Libano sia stretto nella morsa di tensioni profonde e di pericolosi focolai che attraversano il Medio Oriente, tra cui le recenti tensioni nel Golan e la guerra civile in Siria, ha ricordato Pinotti, la missione Unifil continua ad essere, sotto la guida italiana, un  ”modello operativo” vincente in grado di assicurare un periodo di stabilità senza precedenti.

La situazione è resa più preoccupante a causa dello stallo politico in Libano, che da oltre un anno è senza un presidente della Repubblica e dove le elezioni politiche in programma nel 2013 sono state rinviate al 2017 a causa delle tensioni tra i diversi schieramenti politico-confessionali. Roberta Pinotti ha ricordato che è in scadenza anche il mandato del capo delle forze armate, il generale Jean Kahaji. “Lo stallo istituzionale – ha sottolineato il ministro – rischia così di diventare ancora più grave perchè le forze armate hanno in questo Paese un ruolo fondamentale per la gestione della sicurezza e della stabilità, perchè hanno un livello molto alto di credibilità tra la popolazione, accogliendo soldati di diverse confessioni. Inoltre va ricordato che Unifil agisce proprio attraverso le stesse forze armate”.085039613-6d181176-fb8e-4b90-9387-d794413a85ba[1]

Graziano, che in passato è stato comandante della stessa Unifil, ha sottolineato che con il passare degli anni “è accresciuto il ruolo italiano nell’ambito della missione, che riscuote il consenso di entrambe le parti”. “L’Unifil – ha aggiunto il capo di stato maggiore della Difesa – contribuisce a mantenere la stabilità e la cessazione delle ostilità nel sud del Libano”. E ha sottolineato: “Mentre il terrorismo affligge il Medio Oriente, l’Unifil contribuisce in non piccola misura a favorire la stabilità e il dialogo”.

La visita di Pinotti e Graziano e’ proseguita con un sorvolo in elicottero dell’area di operazione di Unifil  lungo la Blu Line, che separa il Libano da Israele per un tratto di circa 120 chilometri, lungo i quali si concentra lo sforzo principale degli oltre diecimila  caschi blu nel garantire il pieno rispetto della risoluzione 1701.

Successivamente il Ministro ha incontrato nella base Millevoi di Shama gli uomini e le donne del Contingente Italiano che operano nel settore Ovest di Unifil, a guida Brigata Aeromobile Friuli, sotto il comando del generale Salvatore Cuoci, esprimendo loro parole di compiacimento per l’impegno profuso e i risultati conseguiti che incontrano il plauso della popolazione locale e delle autorita’ libanesi.

Il viaggio nel Libano del Sud si e’ concluso con la visita al sito archeologico della citta’ di Tiro, oggetto di recenti interventi di ristrutturazione e messa in sicurezza a cura della Cooperazione Civile Militare Italiana, tesi alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio storico – culturale libanese.

(MNT,  4 agosto 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts