Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

World Humanitarian Day: premio de Mello a team interreligioso Centrafrica

Dieudonné Nzapalainga, Nicolas Guérékoyame Gbangou e Omar Kobine Layama

GINEVRA – Il premio Sergio Vieira de Mello 2015 e’ stato assegnato alla piattaforma interreligiosa per la pace in Centrafrica per il lavoro realizzato per riconciliare i gruppi religiosi nel Paese dal 2011 devastato dalla guerra civile.

La cerimonia di premiazione – riferisce l’agenzia Fides – si e’ svolta nella Giornata Mondiale Umanitaria presso il Palais des Nations. “La piattaforma interreligiosa mostra quello che occorre fare durante una crisi per unire un Paese superando le divisioni sociali, culturali e religiose”, ha dichiarato Laurent Vieira de Mello, presidente della Fondazione Sergio Vieira de Mello, il capo dell’ONU a Baghdad ucciso assieme ad altre 21 persone nell’attentato del 19 agosto 2003: “La piattaforma interreligiosa serve da modello tanto necessario in altri Paesi in conflitto e dimostra che la prevenzione e il dialogo sono la chiave per la soluzione di crisi di rifugiati e delle migrazioni forzate.”

La piattaforma interreligiosa è stata fondata nel 2013 da parte dei rappresentanti delle tre religioni più importanti del Paese, l’arcivescovo cattolico di Bangui, mons. Dieudonné Nzapalainga, il presidente del Consiglio islamico centrafricano, Imam Oumar Kobine Layama e il presidente della Alleanza Evangelica, pastore Nicolas Guérékoyaméné-Gbangou.

I tre leader religiosi hanno deciso di agire insieme per affrontare la drammatica situazione del loro Paese e da allora continuano a convincere musulmani, cattolici e protestanti di evitare ulteriori violenze e vendette tra le diverse comunità religiose viaggiando in lungo e in largo in tutto il Paese, visitando città e villaggi e diffondendo tra le diverse comunità i valori della pace, del rispetto reciproco, della tolleranza e della fiducia. Grazie ai loro sforzi presso la comunità internazionale il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha deciso di istituire Minusca, la forza di pace delle Nazioni Unite nella Repubblica Centrafricana. (OI, 19 Agosto 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts