Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libia: spiragli di accordo; Russia pronta a lavorare con UE

ROMA/MOSCA/NEW YORK – Mentre l’Isis minaccia che “la Libia e’ la porta per arrivare a Roma”, spiragli di soluzione si profilano nel negoziato condotto dall’inviato dell’Onu Bernardino Leon. “Siamo convinti che l’ultimo miglio di una maratona tanto pesante quanto decisiva per gli equilibri dell’Occidente e’ alla portata del commissario Leon”, ha detto il ministro della difesa Roberta Pinotti in una intervista all’Unita’. Secondo la Pinotti l’accordo tra tribu’, municipalita’ e governi libici “dovrebbe essere chiuso in settimana”.

A quel punto l’Onu “potra’ creare, in accordo con la Libia, una cornice di sicurezza come già’ avvenne in Libano. Nulla a che vedere, quindi, con quanto avvenne nel 2011”, ha detto il ministro secondo cui, alla luce dei legami storici e culturali e di interessi economici, “e’ naturale pensare, con l’accordo di tutti i Paesi, all’Italia come guida”.

E intanto sul dopo-accordo, da Mosca arrivano segnali distensivi: la Russia e’ pronta ad aiutare l’Europa a risolvere l’emergenza immigrazione, lavorando congiuntamente a una risoluzione da far approvare al Consiglio di Sicurezza, ha detto il ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov, parlando in diretta tv ad un forum giovanile.

Il tempo stringe mentre le operazioni di soccorso nel Canale di Sicilia continuano con il salvataggio, nell’ultimo weekend, di migliaia di persone in fuga da guerre, persecuzione  poverta’. La missione EUNAVFOR MED al comando dell’ammiraglio italiano Enrico Credendino ha concluso la Fase Uno, quella della raccolta delle informazioni. La Fase Due prevede la possibilita’ di requisire imbarcazioni in acque internazionali dopo aver messo in sicurezza le persone, mentre la fase tre ipotizza lo stesso intervento in acque libiche, ma per questo serve l’Onu: “Per ora – ha detto la Pinotti – stiamo affondando natanti che sono di intralcio alla navigazione come previsto dalla legge internazionale”. (AB, 24 agosto 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts