Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Oms lancia appello: vaccini potrebbero salvare 1,5 milioni di minori

GINEVRA – L’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha lanciato un nuovo allarme invitando le autorità sanitarie a sviluppare la pratica delle vaccinazioni di routine che, secondo i suoi dati, non raggiungono un bambino su cinque nel mondo. Ogni anno infatti un milione e mezzo di minori muore per malattie evitabili con la vaccinazione Circa “18,7 milioni di bambini al di sotto dell’anno di età – ha spiegato il responsabile del dipartimento vaccini dell’Organizzazione, Philippe Duclos – non hanno ricevuto il vaccino contro la difterite, che raccomandiamo”. A preoccupare l’Oms, il movimento antivaccini, uno degli ostacoli perché si realizzino gli obiettivi di immunizzazione a prescindere dalla disponibilità dei vaccini stessi. “Non vi è un profilo di classe sociale, origine nazionale o appartenenza etnica che respinge più degli altri i vaccini – ha spiegato Duclos -, così come un alto livello di istruzione non comporta una loro accettazione automatica”. Il rifiuto non dipende neanche dal livello socioeconomico del Paese, ha ricordato, citando il caso di una regione del Regno Unito dove in passato arrivò a radicarsi la convinzione che certi vaccini causassero gravi malattie neurologiche nei bambini.
Ma il caso più attuale di rifiuto del vaccino contro l’epatite B, ha dichiarato Duclos, si è verificato in Francia. Ad influire sul rifiuto dei vaccini, in generale, sono fattori diversi: credenze basate su miti, disinformazione, la diffidenza verso il sistema sanitario, l’influenza dei leader della comunità, i costi e le barriere geografiche. Anche la semplice paura degli aghi agisce da deterrente, per questo l’Oms pubblicherà prossimamente una serie di raccomandazioni per attenuare il dolore al momento dell’iniezione.
“Non esiste un’unica strategia, ma per promuovere la vaccinazione nelle comunità si può ricorrere alla partecipazione di leader influenti, alla mobilitazione sociale, ai media, più in generale migliorare l’accesso alle vaccinazioni”, ha concluso l’esperto.
La copertura vaccinale a livello mondiale è all’86%, l’obiettivo dell’Oms è quello di raggiungere il 90% entro la fine dell’anno.
(MNT, 26 agosto 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts