Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Palmira: satelliti confermano, tempio di Bel distrutto da Isis

NEW YORK – Un nuovo attentato alla cultura della Siria e alla storia dell’umanita’: il tempio di Bel a Palmira, considerato il più importante del sito archeologico, e’ stato attaccato e distrutto dall’ISIS.Un’agenzia dell’Onu ha confermato che il massimo gioiello del sito archeologico di
Palmira e’ stato raso al suolo.

La conferma sul crimine contro la cultura dell’umanità si affianca a informazioni sul rafforzamento dell’organizzazione jihadista dello Stato islamico (Isis) sulla costa libica dopo l’annunciato arrivo a Sirte di circa 200 combattenti nigeriani di Boko Haram, loro alleati nella sanguinaria guerra fondamentalista.

La distruzione con 30 tonnellate di esplosivo del tempio di Bel (o Baal, assimilato al greco Zeus) era stata annunciata domenica da attivisti locali. Il direttore siriano delle antichità, Mamoun Abdelkarim, aveva smentito, sostenendo che il tempio del primo secolo dopo Cristo si era in parte salvato e che la base e il colonnato erano ancora in piedi. Non quanto mostrano analisti satellitari dell’Istituto delle Nazioni Unite
per la formazione e la ricerca (UNITAR) secondo cui ci sono immagini mostrano come dell’edificio “non rimane quasi nulla”, riferisce la Bbc. .

L’Isis avrebbe minato il tempio con oltre 30 tonnellate di esplosivo. Secondo testimoni a caldo le colonne avrebbero ceduto. Più tranquillizzante quanto riferito poi dal sovrintendente alle antichità’ siriane alla BBC: nonostante l’esplosione, il tempio sarebbe rimasto in piedi.

E’ comunque il secondo atto di vandalismo estremo nella antica citta’ carovaniera dopo la distruzione del tempo di Baal Shamin e la barbara uccisione di Khaled al Assaad, l’archeologo capo degli scavi. Bel (il ‘signore’) era l’equivalente greco di Zeus, il Giove dei romani. Il tempio, consacrato tra il 32 e il 38 d.C., era il meglio conservato del sito.

L’Isis ha conquistato Palmira il 21 maggio strappandola ai governativi siriani di Bashar al Assad. Da allora la ‘sposa del deserto’, come è anche conosciuta  l’antica citta’, è stata teatro di numerose distruzioni di mausolei e altri reperti, ma anche di esecuzioni di massa e altri orrori. (30 agosto 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts