Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

EXPO, Italia all’Indonesia: siete un partner anche nel dialogo interreligioso

Indonesia National Day a Expo Milano (Foto di Daniele Mascolo)

MILANO EXPO – L’Indonesia, il più grande arcipelago del mondo, ricco di mari pescosi e bellezze naturali di grande fascino per l’Occidente, ha festeggiato oggi il suo National Day a Expo Milano. Alle celebrazioni, aperte tra danze tradizionali e petali di rosa, sono intervenuti il ministro dell’Industria della Repubblica di Indonesia S.E. Saleh Husin e il sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani.

Il sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani (Foto Daniele Mascolo)

Il sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani (Foto Daniele Mascolo)

“E’ per noi motivo di grande gioia essere presenti all’esposizione universale – ha dichiarato S.E. Saleh Husin -. Il nostro padiglione è piccolo ma unico: la sua struttura è basata su quella di una bubu, una tradizionale trappola per pesci fatta di rattan o di bambù che rappresenta molto bene la competenza della popolazione indonesiana nella pesca ecosostenibile. Ci auguriamo – ha proseguito il ministro indonesiano – che la nostra partecipazione a Expo 2015 possa essere di supporto al turismo e al commercio con l’Europa e con il resto del mondo”. Presenti all’appuntamento anche l’ambasciatore della repubblica dell’Indonesia in Italia S.E. August Parengkuan, il rappresentante della Camera di Commercio e Industria indonesiana Rachmat Gobel e il commissario generale del padiglione Indonesia a Expo Milano 2015 Nus Nuzulia Ishak.

“Ogni giorno in Expo si celebra un popolo, una tradizione – ha spiegato il sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani – . L’esposizione universale offre, infatti, un contenitore e il contenuto è il risultato della collaborazione tra governi e popoli. Vorrei quindi cogliere questa occasione per ringraziare l’Indonesia per il suo contributo. Il nostro obiettivo è di portare avanti la discussione sul tema dell’alimentazione aperta in occasione di Expo oltre i sei mesi dell’esposizione – ha aggiunto il sottosegretario -. In questo senso è particolarmente significativa la presenza di un Paese come l’Indonesia che rappresenta per l’Italia un partner fondamentale nella lotta al terrorismo in favore del dialogo interreligioso”.

Il ministro dell’Industria indonesiano Saleh Husin a Expo Milano (Foto di Daniele Mascolo)

Il ministro dell’Industria indonesiano Saleh Husin a Expo Milano (Foto di Daniele Mascolo)

Al termine della cerimonia, la delegazione indonesiana ha visitato Palazzo Italia, accompagnata dal Sottosegretario Degani e dal Commissario Generale di Expo 2015 Bruno Antonio Pasquino. I festeggiamenti sono proseguiti con una performance di danza sul palco dell’Expo Centre per poi procedere con la parata lungo il Decumano fino al Padiglione dell’Indonesia. Nel pomeriggio numerose esibizioni, tra cui quella della Angklung Orchestra, hanno allietato i visitatori dell’esposizione universale.

L’Indonesia è il più grande arcipelago del mondo. Si compone di oltre 17.500 isole e si estende per più di 5.000 miglia da ovest a est. Due terzi del territorio dell’Indonesia è coperto dal mare. Oltre alle sue risorse naturali, l’Indonesia è anche ricca di cultura che si traduce  in una varietà di cibo. L’abbondanza di erbe e spezie offre una cucina particolare da ogni regione ed etnia con piatti apprezzati nel mondo come il nasi goreng e il pecel.

Il padiglione dell'Indonesia a Expo Milano

Il padiglione dell’Indonesia a Expo Milano

Con la popolazione che sta raggiungendo oltre 250 milioni di persone, l’Indonesia oggi si trova ad affrontare nuove sfide per soddisfare i propri bisogni alimentari. Il Paese è focalizzato sull’aumento della produzione nazionale di riso e vuole  sviluppare l’autosufficienza in molti altri alimenti per sostenere la domanda nazionale. L’obiettivo principale è quello di far conoscere alle persone la ricchezza della biodiversità indonesiana, il suo paesaggio e le sue specialità culinarie. Grazie al particolare padiglione, i visitatori possono sperimentare la bellezza delle risorse naturali indonesiane in 3D. (FM, 6 settembre 2015)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts