Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Papa all’Onu: visita lampo; migrazioni e liberta’ religiosa in agenda

Il Papa e Ban Ki-moon

NEW YORK – Una visita lampo di due ore e mezzo, poco piu’ della meta’ dei suoi predecessori Paolo Sesto 50 anni fa e poi Giovanni Paolo Secondo e Benedetto XVI: di questa una mezz’ora abbondante parlando in spagnolo, la sua lingua madre, all’assemblea generale dell’Onu su temi che vanno dal dramma delle migrazioni al diritto alla liberta’ religiosa, dal terrorismo allo sradicamento della poverta’ e al climate change. Le linee guida del blitz di Papa Francesco al Palazzo di vetro sono state anticipate dal suo osservatore permanente, l’arcivescovo Bernardito Auza.

I tempi brevi sono dettati dal protocollo strettissimo e “lasciano poco spazio alle improvvisazioni”, ha detto Auza confermando pero’ quattro blaterali tra cui uno con un esponente di Mosca. la Russia ha la presidenza di turno del Consiglio di Sicurezza e la crisi in Siria, dopo oltre quattro anni di conflitto che ha alimentato un esodo biblico di profughi, sarà probabilmente alta nell’agenda.

Il Papa incontrerà anche il Segretario Generale Ban Ki moon, il presidente dell’Assemblea Generale uscente Sam Kutesa e il suo successore Morgens Lykketoft prima dell’apertura ufficiale dell’Assemblea che deve approvare l’agenda di sviluppo post 2015. Previsto anche un momento con lo staff. Per velocizzare i tempi all’interno del Palazzo di Vetro il Santo Padre si muoverà con una macchina elettrica.

Il Papa arriverà a Jfk il 24 settembre da Washington e in elicottero si trasferirà a Wall Street. Di qui in auto alla cattedrale di St. Patrick e poi in residenza. L’indomani, dopo l’Onu, ci sarà l’incontro interreligioso a Ground Zero: 500 leader di varie fedi invitati nel luogo dove sorgevano le Torri gemelle, ed è stato uno dei punti della visita che Bergoglio ha chiesto espressamente di includere. Dopodiche’ Harlem e il Madison Square garden per la messa.

Sono per ora esclusi incontri a sopresa con associazioni gay o di vittime di abusi da parte del clero: se ci saranno, ha detto Mons. Auza, non saranno a New York. E anche il tema delle migrazioni troverà piu’ ampio spazio a Filadelfia dove il papa incontrerà gruppi di migranti  senza i limiti di tempo imposti dal protocollo.  (ANSA).

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts