Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ban Ki-moon a Radio Vaticana: La Ue faccia di più per i rifugiati

Il Papa e Ban Ki-moon

Il Segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon

NEW YORK – “Elogio la leadership e la solidarietà mostrata dagli europei, ma nello stesso tempo, vista la gravità e la scala della crisi, mi aspetto che facciano di più per proteggere chi fugge dalla guerra”. Così il Segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon, per il quale “non esiste una soluzione militare” al conflitto in Siria: la strada da perseguire è “il dialogo politico, sulla base del comunicato di Ginevra del giugno 2012 e l’unità dei membri del Consiglio di Sicurezza”.

Ai microfoni di Paolo Mastrolilli, che lo ha intervistato per la Stampa e Radio Vaticana, racconta di essere “preoccupato”, perché “i negoziati sui cambiamenti climatici in vista della conferenza di Parigi procedono troppo lentamente”. Alla domanda del giornalista sui finanziamenti per i paesi in via di sviluppo spiega: “Questi Stati non hanno alcuna responsabilità storica per i cambiamenti climatici”, motivo per cui  “sto lavorando molto attivamente col presidente Hollande, la cancelliera Merkel, il presidente peruviano Humala, i leader di Banca Mondiale, Fmi e Oecd, per costruire un quadro politico credibile allo scopo di mobilitare cento miliardi di dollari entro il 2020, e poi cento miliardi di dollari ogni anno”.

Poi aggiunge: “Mi aspetto che i paesi membri dell’Assemblea Generale rendano obbligatori” i nuovi obiettivi per lo sviluppo sostenibili, su cui torneranno a settembre. Ban Ki-moon parla anche della visita al Palazzo di vetro di papa Francesco e dell’accordo con l’Iran sul nucleare: “Spero che venga ratificato da tutte le parti, perché aiuterà la pace, la sicurezza nel Medio Oriente e oltre. L’Onu è pronta ad aiutare la sua applicazione, con il monitoraggio e le verifiche dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica”.

I link all’intervista completa:
http://it.radiovaticana.va/news/2015/09/11/ban_ki-moon_a_radio_vaticana_onu_aspetta_le_parole_del_papa/1171034;
http://www.lastampa.it/2015/09/11/esteri/per-la-tragedia-della-siria-non-c-soluzione-militare-leuropa-accolga-i-profughi-zAKhKoJRvzoeCA8tL59kBP/pagina.html.

(AS, 11 Settembre 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts