Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

All’Italia la presidenza della 59esima conferenza Aiea, cruciale per il nucleare dell’Iran

VIENNA – L’ambasciatore Filippo Formica, rappresentante permanente italiano presso le organizzazioni internazionali a Vienna, è stato eletto per acclamazione presidente della 59ma Conferenza generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea), che si è aperta questa mattina nella capitale austriaca e si concluderà venerdì. Dopo i ringraziamenti per l’incarico, rivolgendosi ai delegati degli oltre 160 paesi membri e al direttore generale dell’organizzazione, Yukiya Amano, l’ambasciatore Formica ha ricordato come l’Aiea sarà chiamata, nei prossimi mesi, al delicato compito di contribuire “all’attuazione dello storico accordo sul nucleare iraniano, firmato proprio in questa sede”, lo scorso luglio. “Consentitemi dunque di ringraziare tutte le delegazioni coinvolte nei negoziati, compresi i colleghi qui a Vienna e lo staff dell’Aiea, per la loro professionalità e dedizione”, ha detto Formica nel suo discorso di apertura dei lavori, sottolineando che “le attività di ispezione condotte dall’Aiea necessitano del nostro pieno sostegno”.

Filippo Formica e Yukiya Amano

Filippo Formica e Yukiya Amano

“Non dobbiamo mai dimenticare che questa Agenzia – ha proseguito l’ambasciatore – ha svolto per decenni un ruolo cruciale nel prevenire la proliferazione di armi nucleari. Le sue garanzie nucleari rappresentano uno strumento fondamentale per la sicurezza di tutti noi”.  Un “ruolo che tuttora continua a svolgere affinché i più alti standard di sicurezza nucleare siano rispettati nel mondo. Per questo è necessaria un’efficace e solida cooperazione internazionale in questo settore al fine di tutelare un interesse innegabilmente globale, dato che le conseguenze di un incidente nucleare non conoscono confini”. L’ambasciatore Formica ha poi evidenziato come la pubblicazione del rapporto Aiea sull’incidente di Fukushima Dai-ichi, avvenuto in Giappone nel marzo 2011, offrirà un “contributo significativo” della 59ma Conferenza generale. “Noi tutti ci aspettiamo che i governi e i gestori di centrali nucleari in tutto il mondo non dimentichino la lezione appresa da quell’incidente. La sicurezza è sempre al primo posto”.

In riferimento agli Obiettivi del Millennio Post-2015, l’ambasciatore italiano ha citato la necessità che la comunità internazionale trovi “soluzioni concrete alle sfide che l’umanità oggi affronta”, dalla povertà  ai cambiamenti climatici. In questo quadro, ha osservato Formica, “non dobbiamo sottostimare l’attuale e potenziale contributo delle applicazioni nucleari,  soprattutto dei Paesi meno sviluppati” poiché, ha precisato,  “non possiamo tollerare che milioni di persone in certe regioni del mondo, non abbiano accesso alla radio-terapia o altri trattatamenti avanzati contro il cancro. Si tratta di un’offesa alla dignità umana”.

Entrato nella carriera diplomatica nel 1980, l’ambasciatore Formica ha servito alla rappresentanza permanente presso le Nazioni Unite a Ginevra, alle ambasciate in Dakar e Washington e alla rappresentanza permanente presso l’Unione Europea a Bruxelles. A Roma ha prestato servizio presso le direzioni generali del personale, degli affari economici, degli affari politici, alla segreteria generale e all’ufficio del consigliere diplomatico del presidente della Repubblica. Negli ultimi anni è stato direttore per il disarmo e la non proliferazione e vicedirettore generale degli affari politici. Dal giugno 2012 è rappresentante permanente presso le organizzazioni internazionali a Vienna. Nel corso della sua carriera ha preso parte a numerosi negoziati internazionali in ambito Ue, Onu, Nato, G8 e Osce. (FM, 14 settembre 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts