Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libia: Leon, Tobruk e Tripoli hanno trovato accordo; Gentiloni, siamo a stretta finale

RABAT (MAROCCO) – I governi rivali libici di Tobruk e Tripoli hanno trovato un accordo politico sui principali punti chiave che dia vita a un governo di pacificazione in Libia. L’annuncio è stato fatto dell’inviato dell’Onu Bernardino Leon a Skhirat in Marocco, dove da giovedì scorso erano cominciati nuovi colloqui di pace tra le parti.

“Siamo ad una stretta finale e questa settimana sarà decisiva per la chiusura di un’intesa tra le componenti del dialogo politico libico”, ha commentato il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, mentre  l’alto rappresentante Ue Federica Mogherini ha definito i progressi “importanti” e incoraggianti ma ora, ha aggiunto, “è urgente portare i colloqui a pronta conclusione”.libia[1]

“E’ necessario l’impegno di tutte le parti libiche in uno spirito di moderazione e di equilibrio per il conseguimento di un accordo inclusivo  sulla base delle intese raggiunte dall’inviato speciale delle Nazioni Unite Bernardino Leon. L’accordo  per la formazione di un  nuovo governo unitario – ha aggiunto Gentiloni – apra la strada alla successiva fase di pacificazione e stabilizzazione del Paese affinché la Libia possa finalmente voltare pagina e riprendere il cammino della riconciliazione e dello sviluppo democratico”.

Nella sua dichiarazione l’inviato dell’Onu ha spiegato che le due parti sono riuscite a “superare le loro differenze” sui temi principali e il testo dovrebbe essere pronto per la firma entro il 20 settembre. Il superamento dei più importanti contrasti – ha aggiunto – fa diventare più verosimile la possibilità che entro settembre venga firmato il tanto atteso accordo che dovrebbe aprire la strada alla formazione di un governo di unità nazionale. E’ la prima volta “che abbiamo la possibilità di fare una cosa di questo genere e che abbiamo questa intesa con tutte le parti. Tutte le parti-chiave coinvolte”.  Leon consegnerà alle parti, il governo riconosciuto internazionalmente di Tobruk e quello di Tripoli, il testo di un accordo finale. “Crediamo che questo testo riceverà il totale sostegno delle parti e sarà votato da entrambe, il Congresso generale nazionale e la Camera dei rappresentanti, e sarà appoggiato dal resto dei partecipanti nei prossimi giorni”, ha affermato l’inviato.

In vista della scadenza fissata al 20 settembre per raggiungere un’intesa, Leon ha aggiunto che i negoziatori del Parlamento non riconosciuto torneranno a Tripoli per 48 ore, per presentare il testo e tornare in Marocco con i nomi dei loro candidati per il governo di unità nazionale. I delegati di Tobruk hanno già presentato i nomi da loro suggeriti, ha aggiunto. Il Parlamento di Tobruk già a luglio aveva acconsentito all’accordo sotto l’egida Onu, mentre quello di Tripoli non lo aveva fatto.

(MNT,  14 settembre 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts