Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Forte dei Marmi si prepara ad accogliere un gruppo di profughi

FORTE DEI MARMI – Una delle cittadine di villeggiatura piu’ esclusive d’Italia, Forte dei Marmi in Versilia, farà la sua parte all’interno del programma di accoglienza dei profughi provenienti dalle zone di guerra africane e mediorientali.  Il sindaco Umberto Buratti ha confermato la disponibilità del Comune ad ospitare una decina di persone.

“Dal momento che viene assegnato un profugo ogni 600 abitanti e la nostra popolazione si attesta sugli oltre settemila residenti, ne arriveranno dieci – undici. Una scelta consapevole, dettata non solo dalla ragione ma anche dal cuore, dopo aver preso atto dell’enorme esodo di migliaia di persone,  uomini, donne bambini, giovani e vecchi, che scappano dalla guerra, dalla fame e dalle violenze. Non possiamo girarci dall’altra parte e fare finta di niente”, ha detto il sindaco..

Buratti ha osservato che, purtroppo, questa situazione è il frutto di una politica internazionale, “di cui ora noi paghiamo le disastrose conseguenze”. Il comune sta ora organizzando le modalità per offrire un’accoglienza adeguata a queste persone, “dal momento che, come avevo già fatto presente durante l’estate, non abbiamo strutture pubbliche adatte per questo tipo di utilizzo”.

Intanto e’ arrivata in Vaticano la prima famiglia di migranti dalla Siria a cui Papa Francesco ha offerto ospitalità. Sono un padre, una madre e due figli cristiani provenienti da Damasco che da alcuni giorni vivono in un appartamento vicino alla basilica di San Pietro, affidati alle cure della parrocchia vaticana di Sant’Anna. La famiglia era arrivata in Italia la domenica in cui il Papa ha rivolto il suo appello a tutte le parrocchie, conventi, comunità religiose cattoliche del mondo ad accogliere una famiglia di migranti. L’Italia non ha ancora deciso se riconoscere o meno loro lo status di rifugiati, e il Vaticano mantiene riserbo sulla loro identità. (OI, 18 settembre 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts