Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Somalia: Gentiloni, #UNGA70 occasione per nuova fase

NEW YORK – “Dopo i lunghi anni di buio della Somalia Stato fallito, la 70/ma Assemblea generale del ONU è finalmente l’occasione per aprire una nuova fase”, ha detto il Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni, nel corso dell’incontro sulla Somalia promosso questo pomeriggio dal Segretario Generale dell’ONU Ban Ki-moon, presente anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi. “Il governo federale somalo controlla ormai l’80% del territorio sottratto ai miliziani di Al Shabaab”,  ha aggiunto il Ministro Gentiloni: “Questo ha reso possibile l’avvio di un dialogo finalmente costruttivo fra Mogadiscio e le autorità regionali”

Matteo Renzi con il presidente somalo Mohamud

Matteo Renzi con il presidente somalo Mohamud

Il futuro della Somalia e’ al centro dell’agenda Onu. L’Italia e’ al fianco della Somalia e crede nel suo futuro. All’incontro oltre Ban Ki-moon hanno partecipato i capi di Stato e di governo di Somalia, Etiopia, Kenya, Uganda e vari leader occidentali tra cui il britannico David Cameron. “L’Italia, che guida il contingente militare europeo e contribuisce con i carabinieri all’addestramento della polizia somala, ha proposto di ospitare una conferenza entro il 2016 per promuovere gli investimenti pubblici e privati in Somalia” – ha dichiarato, a latere dell’incontro, il Ministro Gentiloni.

Ieri sempre Gentiloni aveva partecipato a una riunione trilaterale con i ministri degli esteri di Etiopia, Tedros Adhanom, e della Somalia, Abdisalam Omer, nel corso del quale è emerso il sostegno alla stabilizzazione della Somalia e la comune determinazione a condividere progetti e investimenti capaci di influire sui flussi migratori.

“Il Corno d’Africa – ha ricordato il  Ministro – è ormai l’area da cui proviene il maggior numero di migranti che sbarcano sulle coste italiane. La collaborazione con i paesi della regione, di cui ho parlato anche con il Ministro degli Affari Esteri sudanese, Ibrahim Gandoor, può essere cruciale per gestire i flussi e combattere il traffico di esseri umani”. (OI, 28 settembre 2015)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts