Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ban Ki moon: settimana ministeriale? come speed-dating o….nipotini

NEW YORK – Come si sente un segretario generale dell’Onu dopo la settimana ministeriale dell’Assemblea Generale, quando 170 tra capi di stato e di governo convergono sul Palazzo di Vetro per una settimana di discorsi, incontri, tavole rotonde e soprattuto bilaterali al 38esimo piano? “E un po’ come una settimana di speed-dating”, ha detto Ban Ki-moon alzando il calice al tradizionale party, a cose fatte, dell’International Peace Institute “A Sigh of Relief”, un sospiro di sollievo.

Sollievo come quando “i nipotini partono dopo una settimana a casa”, ha detto Ban, affiancato dalla moglie, Ban Soon-taek: “Quando arrivi e’ una gioia, dopo due tre giorni la casa e’ nel caos, e quando ti salutano…”. Quando ti salutano, ha aggiunto il capo dell’Onu, e’ come si sentono gli ambasciatori che riaccompagnano all’aeroporto i loro primi ministri. Sollevati.

Mogens Lykketoft

Mogens Lykketoft

Alla festa dell’IPI, un think tank indipendente con vista spettacolare sul Palazzo di Vetro,  ha partecipato il nuovo presidente dell’Assemblea generale Mogens Lykketoft: “Orgoglio per aver approvato per consenso gli obiettivi dello sviluppo sostenibile, impegno per naturali e per la conferenza mondiale sul clima di Parigi”, ha detto l’ex ministro degli esteri danese senza imitare il tono leggero di Ban che lo aveva preceduto ai microfoni. Non una parola sullo scandalo delle tangenti che oggi ha mandato in prigione il suo predecessore John Ashe, ex ministro degli esteri di Antigua e Barbuda: “La corruzione non ha posto alle Nazioni Unite o altrove”, aveva detto Lykketoft poche ore prima in una conferenza stampa. Oggi l’arresto di Ashe ha gettato un’ombra sull’Onu a conclusione della settimana dei grandi impegni.

John Ashe

John Ashe

L’ex presidente dell’Assemblea e’ stato arrestato a New York insieme ad altre cinque persone in relazione all’indagine avviata dalle autorità americane su tangenti pagate a funzionari dell’organizzazione internazionale per sostenere progetti immobiliari a Macao. (AB, 6 ottobre 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts