Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

EXPO, Banco alimentare contro lo spreco: con una legge 2 miliardi di euro di cibo in più all’anno

MILANO EXPO – “Basterebbe una legge per recuperare in un anno 2 miliardi di euro di cibo, un milione di tonnellate contro le attuali 500.000 recuperate”. Lo ha affermato Andrea Giussani, presidente della Fondazione Banco Alimentare  durante un convengo organizzato oggi a Expo Milano su “Spreco alimentare: dalle parole ai fatti. Le ipotesi di legge per l’Italia e tutti i numeri dello spreco”. “Si tratterebbe di un provvedimento a costo zero – ha continuato Giussani – che armonizzi il quadro normativo e semplifichi il processo di donazione delle aziende”. Ogni anno infatti finiscono nella spazzatura 5,1 milioni di tonnellate di cibo per un valore di quasi 13 miliardi di euro. Il 53% di questo spreco, quello generato dal settore primario fino ad arrivare alla ristorazione, potrebbe essere recuperato e destinato alle persone in stato di bisogno, oltre 4.000.000 in Italia.

Banco Alimentare, che ha promosso l’indagine del Politecnico di Milano “Surplus Food Management. Against Food Waste. Il recupero delle eccedenze alimentari dalle parole ai fatti”, – realizzata grazie al contributo di Kellogg – insieme agli attori della filiera agroalimentare chiede a gran voce a parlamento e governo di procedere in tempi rapidi. Questa ricerca – ha rilevato Alessandro Perego, professore del Politecnico di Milano e curatore dell’indagine – conferma come la maggior parte delle eccedenze generate siano recuperabili per l’alimentazione umana. Il recupero richiede l’implementazione nelle aziende di un processo strutturato di gestione delle eccedenze alimentari, la collaborazione con intermediari qualificati e la presenza di un contesto normativo semplificato”.

a40345c_collettaalimentareLa deputata. Maria Chiara Gadda proponente e relatrice della legge contro lo spreco ne è convinta: “La legge per facilitare e semplificare il recupero delle eccedenze alimentari procede veloce in commissione alla Camera dei deputati – ha detto -, il parlamento sta facendo la sua parte per raccogliere l’eredità politica di Expo. Una singola legge non è mai risolutiva, ma può essere strumento utile per veicolare un comportamento talvolta episodico e rendere davvero strutturale il circuito della donazione”.

Per il ministro Maurizio Martina “La lotta allo spreco alimentare è una priorità globale, che anche grazie a Expo e alla Carta di Milano è entrata nelle priorità dei nuovi obiettivi del Millennio delle Nazioni Unite. Un terzo del cibo prodotto nel mondo finisce nella spazzatura: un fenomeno inaccettabile, soprattutto quando ci sono 795 milioni di persone che soffrono di povertà alimentare. L’Italia vuole svolgere un ruolo da protagonista in questa battaglia. Abbiamo intenzione di rafforzare il nostro modello di lavoro unico, portando da 550 mila a 1 milione le tonnellate di cibo salvato e distribuito agli indigenti. Con la legge SprecoZero ora in Parlamento vogliamo rendere per le aziende più conveniente donare che sprecare. Su questo fronte la collaborazione con il Banco Alimentare e con gli altri enti caritativi è massima, come dimostrato anche in Expo dove ogni sera dal 1 maggio il cibo in eccedenza è stato recuperato e destinato a chi ha bisogno. “Lo spreco alimentare – afferma il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti – è un costo insostenibile per l’ambiente, oltre ad una contraddizione morale ed economica non più accettabile. Il messaggio di grande forza lanciato da Expo su questo tema avrà un reale impatto positivo solo se, partendo dalla base solida della Carta di Milano, sapremo arrivare in tempi brevi a una nuova normativa, nazionale e a livello europeo, che riduca drasticamente lo spreco di risorse alimentari nella filiera e renda più semplice il recupero dell’invenduto”. (FM, 6 ottobre 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts