Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Un calcio alla mortalità infantile: serie A con Save the Children

ROMA – ”Un calcio alla mortalità infantile”: è quello che hanno dato nell’ultima domenica di campionato di serie A allenatori e giocatori in collaborazione con Save the Children  la Lega di Serie A, Fgci, Aia. Sui campi domenica scorsa con i testimonial  Allegri, Garcia, Mancini, Mihajlovic, Pioli, Sousa (allenatori) e i giocatori Lorenzo Insigne, Fabio Quagliarella e tutta la Nazionale nell’ambito della campagna di raccolta fondi di Save the Children Italia ‘Every One’.

Ogni anno nel mondo, 5,9 milioni di bambini sotto i 5 anni muoiono per cause banali e curabili: 1 milione di loro perde la vita nelle prime 24 ore, 16.000 ogni giorno. Dal 2000 ad oggi, anche grazie agli interventi di Save the Children – la più importante organizzazione internazionale indipendente dedicata dal 1919 a salvare i bambini e a promuovere i loro diritti –  è stato dimezzato il numero di morti infantili  per cause prevenibili, come diarrea o polmonite: 50 milioni di vite sono state salvate, ma ancora molto resta da fare.

Il mondo del calcio è più volte sceso in campo compatto con l’iniziativa ”Un calcio alla mortalità infantile” invitando tutti i tifosi e simpatizzanti a sostenere Save the Children con una semplice donazione attraverso un SMS al 45505. I primi sono stati i giocatori della Nazionale, il 13 ottobre, nella partita di qualificazione ai Campionati Europei 2016, Italia-Norvegia.

Il 18 ottobre, nell’ottava giornata di campionato, con anticipi e posticipi, sono state tutte le squadre della Serie A Tim, arbitri compresi, a schierarsi con Save the Children contro la mortalità infantile.

Con loro, come sempre, la Fiorentina, che dal 2010 è partner di Save the Children e ne porta il logo  sulle maglie, e sostiene un importante progetto di salute materno-infantile e di nutrizione in Etiopia.

(MNT,  20 ottobre  2015)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts