Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

#UNBlue: Assisi, Basilica un faro blu per pace mondo e Medioriente

(di Anna Serafini)

NEW YORK, 22 OTTOBRE – La Basilica di Assisi faro delle Nazioni Unite, con un messaggio speciale per la pace tra Palestina e Israele. Sabato 24 ottobre, la Chiesa dedicata a San Francesco si illuminerà di Blu-Onu per il 70simo anniversario dell’organizzazione internazionale.

E’ la quarta occasione dopo gli anni in cui la facciata è stata accesa due volte per sensibilizzare sull’autismo (pure di blu, tinta “enigmatica”, simbolo della giornata mondiale dedicata al disturbo) e ha fatto da sfondo alla proiezione di una colomba ferita nel “tragico momento” del dibattito sulla guerra in Iraq. Si trattava di un modo per “sensibilizzare i governanti a farsi strumento di pace”, ricorda padre Enzo Fortunato, responsabile dell’ufficio stampa del Sacro Convento, aggiungendo che è la stessa preghiera francescana che i frati rivolgono oggi ai leader in Medioriente, dove l’Intifada dei coltelli non accenna a placarsi.

Padre Enzo Fortunato, portavoce del Sacro Convento di Assisi (Foto, Roberto Pacilio)

Padre Enzo Fortunato, portavoce del Sacro Convento di Assisi (Foto, Roberto Pacilio)

L’ordine francescano è presente sul territorio con il “Custode di Terra Santa e Guardiano del Monte Sion”, padre Pierbattista Pizzaballa, e sull’escalation di violenza di questi giorni a Gerusalemme Padre Fortunato esprime inquietudine: “Ci preoccupa il conflitto tra Israele e Palestina, uno scontro a cui guardava già San Giovanni Paolo II, definendolo ‘madre di tutte le guerre’. Abbiamo già incontrato gli allora presidenti Shimon Peres e Yasser Arafat ad Assisi e Abu Mazen a Roma. A tutti e tre abbiamo consegnato la lampada della pace che arde sulla tomba di San Francesco: un simbolo, un gesto che è auspicio di pace e denuncia di una realtà che vorremmo pacifica”.

Sabato una nuova luce di pace partirà dalla Basilica: la luce blu-Onu. “Significa mettere al centro dell’opinione pubblica i temi delle Nazioni Unite, casa comune di tutti” e tenere i riflettori accesi “sulla visita di Papa Francesco”, ha spiegato il portavoce dei francescani del Sacro Convento. Nella sala dell’Assemblea generale, il pontefice “ha richiamato un grande documento, il Laudato si’, che prende spunto dagli scritti di San Francesco per sensibilizzare l’uomo contemporaneo alla cura della nostra ‘casa comune’, come definiva la Terra il Santo di Assisi”.

Padre Mauro M. Gambetti, custode del Sacro Convento di Assisi

Padre Mauro Gambetti, custode del Sacro Convento di Assisi (Foto: sanfrancescopatronoditalia.it)

“La partecipazione a questa campagna offre alla comunità francescana del Sacro Convento in Assisi la straordinaria opportunità di mostrare il proprio impegno verso i principi delle Nazioni Unite di dignità e crescita per tutti”, ha dichiarato padre Mauro Gambetti,  custode del Sacro Convento: “E’ un piacere sostenere l’ONU illuminando la Basilica di San Francesco in Assisi, luogo dove riposano le spoglie del santo che ha testimoniato nella sua vita una peculiare attenzione alla dignità dell’uomo e in particolare dei più poveri, nonchè l’amore per tutte le creature, dono di Dio”.

(Foto, Roberto Pacilio)

(Foto, Roberto Pacilio)

Prima di Bergoglio, un’ondata francescana aveva invaso l’anno scorso il Palazzo di Vetro. I frati, infatti, a novembre 2014 avevano portato al quartier generale dell’Onu una mostra dei manoscritti di San Francesco: “New York come Assisi, ricordo ci disse il cardinale arcivescovo di New York Timothy Dolan il giorno dell’inaugurazione”, quando era da poco arrivata la conferma della presenza del pontefice al Meeting delle famiglie nel 2015 a Filadelfia. Che “dal fiume Delaware (che attraversa Filadelfia), papa Francesco passi all’East River” fu allora l’auspicio del nunzio apostolico all’Onu Bernardito Auza: “Gli ho scritto pochi giorni fa chiedendo che risonanza avesse la visita del papa e se porterà a decisioni concrete sui temi dell’ambiente e di madre Terra”, ha incalzato Fortunato.

#UNblue per #UN70

#UNblue per #UN70

L’evento #UNBlue che, promette, avrà grande risonanza sui social, “la strada privilegiata per arrivare ai giovani”, è stato accolto con gioia anche dal comune, un sito UNESCO insieme alla Basilica e ai luoghi del francescanesimo. “Illuminare di blu – colore ufficiale dell’ONU – la Basilica di San Francesco, significa ribadire che il percorso della nostra intera Comunità è nel segno della pace e dei diritti umani, un segno rafforzato dal simbolo che Assisi evoca: la speranza, elemento che i popoli della terra non devono mai abbandonare”, ha dichiarato il sindaco Antonio Lunghi. (AS, 22 Ottobre 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts