Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Olimpiadi aprono a profughi: potranno competere a Rio 2016

NEW YORK, 27 OTTOBRE – Le Olimpiadi aprono ai profughi: nel giorno in cui l’UNHCR ha annunciato il superamento della soglia di 700 mila rifugiati che hanno raggiunto le coste dell’Europa dall’inizio del 2015, il Comitato Olimpico ha fatto sapere che atleti qualificati con lo stato di rifugiati potranno competere nelle gare olimpiche. Lo ha annunciato il capo del CIO Thomas Bach all’Assemblea Generale.

Nel corso della riunione dell’Assemblea e’ stata approvata la tradizionale risoluzione della Tregua Olimpica che fa appello agli Stati membri di deporre le armi durante le Olimpiadi estive 2016 di Rio de Janeiro.

Bach ha fatto appello a tutti gli Stati dell’Onu di aiutare il CIO a identificare profughi con alte doti sportive: “Sarebbe un simbolo di speranza per tutti i rifugiati del mondo e renderebbe il mondo consapevole della grandezza della crisi”, ha detto il capo del Comitato.

Finora i rifugiati non erano ammessi in quanto non rappresentanti di nessun paese. Bach ha detto che nel 2016 potranno competere e abiteranno nel Villaggio Olimpico assieme agli altri undici mila atleti di 206 Comitati Olimpici nazionali. (AB, 27 ottobre 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts