Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

African Fashion Week a Addis Abeba, partecipa la Cooperazione Italiana

ADDIS ABEBA, 27 OTTOBRE – Moda solidale. La Cooperazione Italiana ha partecipato alla Fashion Week africana di Addis Abeba. La manifestazione, promossa dall’Agenzia Clairvoyant, si e’ conclusa sabato nella residenza dell’Ambasciatore italiano in Etiopia Giuseppe Mistretta.

La settimana della moda africana, arrivata ormai alla quarta edizione, ha l’obiettivo di offrire va stilisti etiopi e africani  una esposizione a livello internazionale. “Vogliamo mostrare che la moda etiope non e’ solo locale, può’ essere molto di piu'”, ha detto Mahlet Teklemariam, l’organizzatrice, alla CNN che ha dedicato un servizio di mezz’ora sull’iniziativa. L’evento ha mandato in passerella le creazioni di designer come Genet Kebeda, Ayni Ayele, Hiwote Gashaw, Fikirte Addisu e Yordanos Abera. Filo conduttore e’ che “i nostri stilisti hanno viaggiato in Giappone, Norvegia, Nord America, Sud Africa. Sono diventati internazionali – ha aggiunto Teklemarian – ma c’e’e sempre un picco di Etiopia nei loro vestiti”.

11910261_169757273365192_1509168126_aLa visibilità della Cooperazione Italiana alla Fashion Week di Addis è stata assicurata dalla partecipazione alla manifestazione dall’Associazione delle donne imprenditrici, LOMI (www.lomileather.com), beneficiarie del progetto “pelle e cuoio” finanziato dalla Cooperazione ed eseguito dall’UNIDO. Tramite UNIDO la Cooperazione ha sostenuto 11 micro imprenditrici attive nel settore dei prodotti in cuoio che durante la Fashion Week, hanno esposto presso il Millennium Hall i loro prodotti, bellissime e fantasiose borse in pelle interamente disegnate da loro e lavorate a mano.

La settimana della moda ha avuto inoltre due ospiti speciali italiane:Marina Spadafora stilista di fama internazionale e Sara Maino, caporedattrice di Vogue Italia, hanno partecipato a vari eventi ad Addis Abeba, tra cui una tavola rotonda d’alto livello sulle sfide del settore industriale in Etiopia, alla proiezione del documentario “the true cost” (il giusto costo) della moda, realizzato dalla Spadafora e infine ad una sessione “media” organizzata dalla Utl e dall’Istituto Italiano di Cultura, dedicata alla stampa locale che ha visto la partecipazione di molti giovani giornalisti, sul ruolo della carta stampata e la fotografia per lo sviluppo dell’industria della moda. (AB, 28 ottobre 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts