Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

4 novembre: militari italiani festeggiano dal Libano alla Somalia, all’Afghanistan

ROMA, 5 novembre – I militari italiani in missione all’estero sotto la bandiera Nazioni Unite o dell’Unione Europea, hanno celebrato la Giornata nazionale dell’Unità e delle Forze armate. Dalla Somalia al Libano, fino all’Afghanistan i soldati si sono riuniti all’alzabandiera e hanno ricordato i caduti.7de4ecbd-a2a2-4838-8fa9-e8d2ed635fbcimg_7730Medium[1]

A Shama, nel Libano Sud dove gli italiani sono presenti sotto l’egida Unifil, la cerimonia per il 4 novembre ha coinciso con un cambio della guardia al comando del battaglio di supporto tra brigata Friuli e brigata Taurinense.

In Somalia nella sede del Comando dell’European Union Training Mission Somalia (EUTM Somalia) nel comprensorio dell’aeroporto internazionale di Mogadiscio, si e’ tenuta una commemorazione con la cerimonia dell’alza bandiera e sono stati resi gli onori ai Caduti con la deposizione di una corona alla targa posta in memoria dei caduti italiani in Somalia. Il comandante Bernardo Mencaraglia, dopo aver ricordato le radici storiche della celebrazione, ha letto i messaggi augurali pervenuti, esprimendo parole di apprezzamento per tutti i militari italiani che operano in Italia e all’estero.

A Kabul i militari italiani impiegati presso il Comando della missione NATO Resolute Support hanno organizzato una cerimonia militare, svoltasi nel piazzale delle bandiere alla presenza di personale internazionale della missione, con  l’alzabandiera, la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e la deposizione di una corona di fiori al monumento ai caduti.09c46e07-6333-46ec-a45a-f3f38bf24929151104-f-pk731-002Medium[1]

Il generale Mario Ruggiero, Deputy Chief of Staff Support, nel suo intervento ha sottolineato il significato storico dell’evento e ringraziato i rappresentanti delle altre nazioni, la cui presenza è  segno tangibile di riconoscimento al ruolo leader svolto dall’Italia nello sforzo comune in favore della pace e della stabilità in Afghanistan. La missione Resolute Suppot, che dal 1° gennaio 2015 ha sostituito la missione ISAF (International Security Assistance Force), è incentrata sull’addestramento, la consulenza e l’assistenza in favore dell’Esercito e delle Forze di Sicurezza afghane ed è finalizzata al progressivo miglioramento del loro livello di operatività ed autonomia.

(MNT,  5 novembre 2015)

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts