Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Sicurezza e sviluppo delle città: firmato un accordo tra Unicri e l’ANCI

TORINO, 5 NOVEMBRE – Un accordo per la promozione della sicurezza urbana attraverso progetti di sviluppo e riqualificazione delle città per la prevenzione del il crimine, la riduzione delle vulnerabilità, lo sviluppo e la promozione dei diritti umani e’ stato firmato giovedì presso il Comune di Torino tra il presidente dell’Associazione Nazionale Comuni italiani (ANCI), Piero Fassino, e la direttrice dell’Istituto Interregionale delle Nazioni Unite per la Ricerca sul Crimine e la Giustizia (UNICRI), Cindy J. Smith.

L’intesa prevede la promozione del riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata, la lotta alla contraffazione e la sicurezza dei prodotti e il rafforzamento delle politiche di prossimità a partire dalla fondamentale azione delle polizie locali e tramite lo sviluppo di progetti pilota nonché delle conoscenze e buone prassi in materia di prevenzione della criminalità e di sicurezza.

Si è sottolineato inoltre la necessità di rafforzare le pratiche partecipative attraverso  piattaforme di dialogo tra le istituzioni, le organizzazioni internazionali, le comunità locali e il settore privato con l’obiettivo di convogliare risorse per creare resilienza e mitigare i rischi.

“Questo accordo sulla sicurezza urbana – ha dichiarato Fassino –  mette al centro i cittadini e si basa sulla promozione e attuazione di misure che possano generare un impatto concreto sulla collettività e forme di responsabilità condivisa delle comunità sull’ambiente urbano. L’accordo intende essere inoltre un ulteriore tassello in quella cornice di prevenzione e di promozione della sicurezza e della legalità nelle nostre città che l’Anci sta costruendo da diversi anni”.

L’approccio che l’Anci e l’Unicri intendono adottare mira a ridurre le vulnerabilità di specifici attori sociali – tra questi donne, anziani, migranti, giovani e minori a rischio – e a promuovere strategie inclusive. Nell’accordo si legge che lo sviluppo di servizi integrati, la destinazione di risorse per lo sviluppo e la creazione di servizi scolastici, di formazione e di avviamento al lavoro per giovani a rischio sono tra i principali strumenti per contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata e i traffici illeciti.

“Fondato sui principi della nuova Agenda per lo Sviluppo delle Nazioni Unite – ha sottolineato la direttrice dell’Unicri, Cindy J. Smith –  questo accordo può consentirci di produrre un impatto concreto sul tessuto urbano. Le città sono spazi sociali, reti nelle quali i diversi attori economici, culturali e politici interagiscono. Le pressioni continue che la nostra società globale genera, ed in particolare i fenomeni criminali, la violenza e le ingiustizie, hanno sulle città un impatto immediato e amplificato. Dobbiamo lavorare sul territorio – ha concluso Smith – e promuovere azioni che ci consentano di sviluppare coesione sociale, la capacità delle comunità di adattarsi velocemente alle nuove sfide e di generare un cambiamento che sia equo e sostenibile,”.

A chiusura dell’incontro il presidente Fassino, ha lanciato una nuova iniziativa: un incontro tra i sindaci delle città europee sul tema della migrazione, dello sfruttamento e della tratta di persone, e di tutti i fenomeni criminali che sono associati all’emergenza migrazione. (NS, 5 novembre 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts